scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
29/04/2021

Piazza Mercato, serve una nuova gara

La Nuova Sardegna - di Serena Lullia

Rescisso il contratto con la ditta, riparte da capo l'iter per ultimare i parcheggi. Il consigliere Piro: «In 5 anni solo proclami»
di Serena LulliawOLBIANessun taglio del nastro dei parcheggi sotto piazza Mercato. Il cantiere per la messa a norma dell'area di sosta sotterranea si schianta contro la rescissione del contratto e il conseguente contenzioso. La data di fine lavori, impressa nel cartello issato su uno dei due ingressi al posteggio, indica: 29 settembre 2019. Frizioni con l' azienda che si era aggiudicata l'appalto da mezzo milione di euro, la sassarese Angius costruzioni insieme alla Pagano srl, hanno portato l'amministrazione Nizzi a stracciare il contratto nel mese di febbraio. Sono in corso le verifiche sulla consistenza degli interventi fatti fino a oggi, per capire cosa manchi ancora per mettere in sicurezza, dal punto di vista dell'antincendio, il piazzale sotterraneo destinato a ospitare 120 macchine. Due le possibilità: scorrere la graduatoria del vecchio appalto e chiedere all'impresa arrivata seconda di accollarsi il resto dei lavori. Opzione che però gli stessi tecnici comunali valutano come difficilmente realizzabile. Il prezzario nel frattempo è cambiato e potrebbe risultare antieconomico per la nuova ditta subentrare. Prende quindi forma il piano B. Riformulare un nuovo progetto e bandire una nuova gara d'appalto. I tempi per vedere l'incompiuta uscire dalla lista della vergogna appaiono ancora lunghi. Eterna costosa incompiuta. «Siamo di fronte a un'eterna incompiuta - commenta il consigliere del gruppo "Liberi e uniti" Marco Piro -. Il tempo passa per il resto della città, ma qui invece non cambia nulla. In questi ultimi cinque anni abbiamo assistito solo a proclami su piazza Mercato. A pagarne il prezzo le attività commerciali, molte delle quali nel frattempo hanno chiuso. Nel 2016 il sindaco promise che la sua amministrazione avrebbe messo a norma la piazza e reso fruibili i parcheggi. Era stato bandito anche un concorso per rendere più colorato e vivibile questo angolo di centro storico abbandonato. Invece a febbraio il contratto è stato rescisso con l'impresa che avrebbe dovuto mettere in sicurezza il piazzale sotterraneo per ottenere i certificati antincendio. Oggi sappiamo che anche la direzione dei lavori ha abbandonato l'incarico. In sostanza il Comune dovrà rifare un nuovo progetto e un nuovo bando. Ciò vuol dire che questa piazza non verrà portata a termine nemmeno nel 2021». Rewind. Un'opera eterna con un travagliato iter. Dopo la demolizione dello storico mercato, la piazza progettata con sindaco Settimo Nizzi agli inizi degli anni 2000 vede la luce nel 2009. Ma i parcheggi non sono mai stati aperti. Errori progettuali non hanno mai permesso all'opera pubblica di aprire al pubblico.