scarica l'app
MENU
Chiudi
20/06/2019

Piazza Dante, arriva il bando con obbligo di ispezione

Corriere della Sera

Per il Diurno
Sta per mettersi in moto la procedura che porterà alla ristrutturazione dell'ex Albergo Diurno e alla trasformazione di piazza Dante. All'inizio di luglio il Comune pubblicherà il bando per la parte di lavori di sua competenza. Si partirà con il trasloco della fontana, anche per capire se la perdita d'acqua nei locali sotterranei è dovuto ai tubi o alle vasche, e la rimozione della pavimentazione scavando fino a 85 centimetri. Il Comune interverrà di nuovo al termine dei lavori a cura del privato, per impermeabilizzare il terreno e fare la nuova pavimentazione. Il bando avrà una scadenza molto veloce, non superiore al mese (al quale si aggiungeranno i 35 giorni del periodo di stand still previsto dal Codice degli appalti per la verifica di eventuali impedimenti). Il Comune è intenzionato a inserire nel bando l'obbligo di sopralluogo: «Chi vuole partecipare deve prima ispezionare i luoghi in modo che abbia piena consapevolezza del tipo di lavori da fare e noi non ci troviamo poi riserve o altre sorprese», spiega l'assessore ai Lavori pubblici Marco Brembilla. L'intervento dell'operatore privato dovrebbe iniziare entro fine anno con opere che dureranno un massimo di 600 giorni, e che prevedono la trasformazione di quello che fino al 1978 era l'Albergo Diurno in un locale notturno in stile newyorkese, con la realizzazione di un ingresso e due uscite sulla piazza. (f.p.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA