scarica l'app
MENU
Chiudi
22/06/2019

Piano spiaggia, martedì udienza al Tar

Gazzetta del Sud

Davoli, ricorso sull' assegnazione dei lotti
La tesi: il presidente della commissione sarebbe incompatibile
Mario Arestia DAVOLI Dopo le procedure inerentil' assegnazione dei lotti demaniali relativi al piano spiaggia davolese,è prevista nei prossimi giorni, precisamente per il 25 giugno,l' udienza camerale del Tar Calabria nella quale si dovrà discuteree decidere sul ricorso, presentato dalla società" El Chiringuito srl".L' azienda, difesa dagli avvocati Vincenzo Antonuccie Alfredo Gualtieri, aveva presentato contro il Comune di Davoli un ricorso sulle procedure formali inerentil' iter amministrativo.L' assegnazione dei sei lotti era avvenuta dopo le aperture dei plichi contenenti le varie offerte; una procedura di assegnazione però, secondo la ditta ricorrente, che sarebbe stata viziata in modo formalee sostanziale. Dopo tanti anni il Comune di Davoli, guidato da Giuseppe Papaleo,a seguito di iter faticosie complessi,è riuscito ad avere formalmente il proprio piano spiaggia; lo scorso mese di gennaio era stato pubblicato il bando che dava il viaa concorrere per il rilascio delle relative concessioni delle aree demaniali marittimea utilizzo turistico peri sei lotti individuati dal piano spiaggia sul litorale davolese. Alla gara avevano partecipato in totale 15 aziende del settore turistico; però, quattro di queste, tra cui la ditta ricorrente, erano state escluse per violazionedella segretezzasull' offertae commistione dell' offerta economica nell' offerta tecnica. Nel ricorso sollevato, dai legali della" El Chiringuito srl", però, si chiedel' annullamento di tutti gli atti connessie conseguenziali della procedurae le relative emissioni cautelari, poiché, secondoi legali della" El Chiringuito srl" le motivazioni del ricorso sono evidenziate, nella violazionee falsa applicazione dell' art. 77 comma4 del Decreto Legislativo 50 dove, secondo la loro tesi, sussistel' incompatibilità della carica del presidente della commissione di gara, poiché lo stesso si troverebbe nella duplice veste di responsabile unico del procedimento dell' ufficio tecnico davolesee di presidente.