scarica l'app
MENU
Chiudi
12/03/2020

Piano da 450.000 euro per le attività estive di bambini e ragazzi

Il Tirreno - Marco Sabia

Animazione, giochi, creatività e sport: via all'appalto triennale (rinnovabile per ulteriori tre anni) del Comune di Fucecchio servizi
FUCECCHIO. Il Comune di Fucecchio si muove per affidare la realizzazione dei centri estivi comunali dei prossimi sei anni: sull'albo pretorio dell'ente, infatti, è presente tutta la documentazione necessaria per candidarsi come operatori economici qualificati; sarà poi l'amministrazione comunale a scegliere a chi affidare questo appalto, sulla base delle manifestazioni d'interesse ricevute e affidandosi al criterio dell'offerta più vantaggiosa. La scelta nasce dal fatto che il precedente contratto è scaduto lo scorso anno, per cui è necessario provvedere a firmare un altro contratto, che potrà durare 3 anni e sarà rinnovabile per ulteriori tre. L'importo è di circa 70.000 euro all'anno, che per i 6 anni di affidamento massimi fanno salire il contatore fino a circa 450.000 euro. L'appalto ha durata triennale 2020/22 ed è rinnovabile per ulteriori tre anni. Il servizio deve essere svolto nel periodo dal 20 maggio al 31 luglio di ogni anno. Una volta individuati gli operatori, sarà poi l'amministrazione comunale ad invitarli alla gara d'appalto vera e propria, che giocoforza dovrà essere completata prima di metà maggio.Gli operatori economici interessati ad essere invitati alla procedura dovranno far pervenire la manifestazione d'interesse secondo il modello allegato sul sito del Comune; questo dovrà debitamente sottoscritto con firma digitale dal legale rappresentante e presentato entro e non oltre le ore 13 del giorno 24 marzo tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo: comune. fucecchio@postacert.toscana.it. Le attività che verranno portate avanti riguardano corsi di nuoto e attività ludico - motorie nella piscina intercomunale (i bambini verranno portati grazie agli scuolabus della Fucecchio Servizi); oppure i classici centri estivi, nella fascia d'età 3-5 o 6-12, con uscite programmate. I centri estivi nascono infatti per offrire un contesto educativo di animazione del tempo libero, condizioni di incontro e di relazione attraverso la vita comunitaria e il gioco, esperienze, diverse rispetto a quelle normalmente proposte durante l'anno scolastico, per stimolare la capacità creativa, la fantasia e le abilità manuali, anche attraverso l'acquisizione di tecniche espressive.Il soggetto che vincerà l'appalto dovrà presentare un piano proprio per la realizzazione di tutti questi obiettivi, allo scopo di offrire a ragazzi e bambini esperienze ludiche ma anche formative. --Marco Sabia© RIPRODUZIONE RISERVATA