scarica l'app
MENU
Chiudi
07/12/2018

Per la rotatoria una partenza a razzo

Il Giornale di Vicenza

ROMANO/1. Completato il progetto esecutivo del rondò di Spin. La gara d'appalto prevista a giorni. Dalla Regione finanziamento di 289 mila euro
L'assessore: «Avevamo stanziato per l'opera 1,2 milioni. I contributi da Venezia saranno dirottati su altri investimenti importanti»
Sta per diventare realtà la nuova rotatoria di Romano. In questi giorni lo studio che si è aggiudicato la progettazione della nuova opera sta terminando il progetto esecutivo e entro la fine della prossima settimana sarà indetta la gara d'appalto da parte del Comune.«Stiamo definendo le ultime cose, nello specifico il tipo d'illuminazione e di lampioni da installare - afferma l'assessore al bilancio e ai lavori pubblici Mauro Salvemini -. Dopodiché potremo partire con l'appalto».La nuova rotatoria sorgerà all'incrocio tra le vie Manzoni, Spin e La Salle, oggi regolamentato da semafori. È uno dei punti più trafficati dell'intero territorio bassanese, con lunghi incolonnamenti che si creano in particolare nelle ore di punta. L'opera avrà un diametro di 40 metri. Per farle spazio, è previsto l'abbattimento degli edifici di fronte al municipio e di proprietà della famiglia di commercianti Battocchio. Sarà inoltre demolita una vecchia casa che sorge sul lato occidentale del municipio. Al suo posto, sorgerà il nuovo accesso al Comune di Romano e una serie di nuovi parcheggi. L'intervento andrà a toccare anche una parte del parco di villa Ferrari e costringerà al trasferimento della cabina dell'Enel.Nel frattempo, le casse del Comune di Romano sono state interessate da una vera e propria iniezione di liquidità. L'Amministrazione, infatti, è risultata vincitrice di un bando promossa dalla Regione Veneto e legato alle opere per la sicurezza stradale. Considerato l'alto numero di incidenti con feriti all'incrocio di Spin negli ultimi anni, Romano è salito in cima alla graduatoria e ha ottenuto un finanziamento di 289 mila euro. Si tratta di soldi che entreranno nelle casse del Comune assieme a un altro contributo stanziato dalla Provincia di Vicenza di 290 mila euro.Sono fondi che però non saranno utilizzati direttamente per la nuova rotatoria. Il Comune, infatti, ha già trovato da tempo la copertura economica totale, pari a 1 milione e 205 mila euro.«Questi fondi - prosegue l'assessore Salvemini - saranno quindi utilizzati per promuovere investimenti importanti nel prossimo anno».Resta il fatto che anche da parte del Consiglio regionale la rotatoria di Romano è vista come un'opera fondamentale per tutto il Bassanese. «La nuova rotatoria - specifica il capogruppo della Lega Nicola Finco - permetterà di alleggerire il carico di automobili su una delle principali arterie del Bassanese. Stiamo parlando di un tratto molto pericoloso, visto il numero di vetture che ogni giorno passano di lì. La rotatoria, quindi, - chiude Finco - era molto attesa sia dai residenti della zona sia dai tanti automobilisti». © RIPRODUZIONE RISERVATA