scarica l'app
MENU
Chiudi
02/08/2020

Per completare l’Aurelia bis necessaria una gara d’appalto

La Stampa - ERMANNO BRANCA

savona: tempi lunghi per il completamento dell'opera attesa da trent'anni
Il sindaco Caprioglio ha protestato duramente per l'annuncio del Mit "Il primo luglio ci avevano detto che avrebbero fatto l'affidamento diretto"
SAVONA Per l'Aurelia bis non ci saranno scorciatoie, bisognerà attendere il completamento dell'iter burocratico e bere fino in fondo l'amaro calice di un'opera che i savonesi attendono da oltre trent'anni. Il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha deciso che per completare l'opera interrotta 18 mesi fa per il fallimento di una delle imprese aggiudicatarie, sarà necessaria una nuova gara d'appalto e non si potrà procedere con l'affidamento diretto come invece speravano le istituzioni locali per accorciare i tempi di abbandono dei cantieri e i disagi subiti dai residenti delle zone coinvolte dal percorso di oltre 5 chilometri tra Albisola e Savona. Molto netta la presa di posizione del sindaco di Savona Ilaria Caprioglio: «Grande rammarico per questo dietrofront del Ministero dopo che il primo luglio, in occasione della riunione dell'Ufficio di Presidenza Anci sul tema infrastrutture, avevo ricevuto dalla stessa Ministra del Mit la notizia dell'affidamento diretto dei lavori per abbreviare i tempi per concludere l'Aurelia bis». Aggiunge il sindaco di Savona, allargando il discorso alle altre carenze infrastrutturali pregresse: «A nulla sono valsi gli incontri a Roma presso il Mit su questo tema, come a nulla sono valsi gli incontri per sbloccare la situazione autostrade, situazione che avrebbe dovuto risolversi entro il 10 luglio con il ripristino di due corsie per carreggiata, come annunciato sempre dalla Ministra il primo luglio.Continueremo a chiedere attenzione e soluzioni per le nostre infrastrutture, dalle autostrade all'Aurelia bis, dal raddoppio ferroviario alla situazione Funivie spa». Le gallerie dell'Aurelia bis erano state faticosamente completate ma certo mancano ancora opere molto importanti che i tecnici quantificano in un 20 per cento del valore complessivo dell'appalto. La partita degli svincoli, ad esempio, è ancora tutta da giocare, per evitare che il tracciato diventi un'opera avulsa dalla viabilità come l'Aurelia bis di Vado, ma al contrario serva davvero a sgravare di traffico la vecchia Aurelia. Certo i tempi delle gare d'appalto e soprattutto gli strascichi legali che quasi sempre si portano dietro (con le imprese sconfitte che invariabilmente fanno ricorso e bloccano l'aggiudicazione dei lavori), lasciano presagire che l'Aurelia bis verrà portata a termine solo tra qualche anno. Del resto, negli Anni 90' se ne parlava soltanto nell'imminenza delle elezioni, poi sono arrivati i primi atti concreti grazie all'accordo con l'Anas e infine si è aperta la complicatissima fase di cantiere. Ora si attende l'ultimo capitolo. -

Foto: Il sindaco Ilaria Caprioglio


Foto: L'enorme trincea dell'Aurelia bis a Miramare