scarica l'app
MENU
Chiudi
20/11/2019

Pavia – AlerUn presidentea km zeroNei giorni scors…

La Provincia Pavese

Pavia - AlerUn presidentea km zeroNei giorni scorsi abbiamo saputo che il presidente della Regione Lombardia Fontana ha nominato Stefano Cavallin, della provincia di Varese, presidente dell'Aler Pavia-Lodi. Uno schiaffo a Pavia!Evidentemente Fontana ritiene che a Pavia non ci sia nessuno in grado di presiedere l'Aler, nonostante che Pavia sia città universitaria di lunga tradizione, dove non mancano persone valide. Non sappiamo quali competenze possa vantare Cavallin per ottenere questa nomina; si ha l'impressione che il merito principale sia quello di essere vicino a Fontana.Solito malcostume italiano! I partiti e le maggioranze cambiano, ma le modalità di nomina in tutti gli enti pubblici e le aziende partecipate sono sempre le stesse: la prima cosa che viene presa in considerazione è la tessera che uno ha in tasca, la competenza passa in secondo piano.Queste pratiche di sottogoverno sono diffuse in tutta Italia e le Regioni, e fra queste anche la Lombardia, non ne sono certo esenti. Da queste cattive pratiche consegue che i vertici di enti pubblici e aziende partecipate non sempre sono all'altezza della situazione e che spesso antepongono gli interessi del partito di appartenenza a quello dei cittadini, con grave danno per il nostro Paese. Qualche volta può accadere che venga nominata una persona competente, che fa l'interesse dei cittadini e non quello del partito di riferimento. Quando questo succede in genere ben presto la persona viene attaccata e poi rimossa appena possibile, per sostituirla con un'altra più docile al volere dei partiti.Inoltre, così come si consiglia di privilegiare il cibo a km zero per non aumentare l'inquinamento, sarebbe opportuno fare anche nomine pubbliche a km zero. Speriamo almeno che il sig. Cavallin paghi di tasca propria gli spostamenti da Varese a Pavia, come fanno tutti i pendolari, e non gravi per questi viaggi sulle dissestate casse dell'Aler.Sarebbe auspicabile che non accada come in passato, quando a un presidente Aler, proveniente da Bergamo, venivano rimborsati, non si sa per quale motivo, anche i viaggi Bergamo-Pavia.Vittoria Cinquini. PaviaVogheraLa propostaper piazza BandieraMi riferisco all'articolo della Provincia Pavese dello scorso 10 novembre, che trattava della proposta di riqualificazione della piazza Fratelli Bandiera di Voghera avanzata da quattro giovani, di cui un paesaggista (la sottoscritta), presentata con il titolo "Piazza degradata, un team di giovani regala al Comune il piano per rifarla".In effetti, ciò che si è inteso fare, e che si è fatto, è un lavoro di ascolto e rielaborazione dei pareri e dei desiderata dei residenti in zona.Non si è trattato quindi di un "piano" (o progetto) vero e proprio, per il quale il codice degli appalti avrebbe richiesto un bando e che il codice deontologico non consentirebbe di "regalare", se non in "casi eccezionali". A tale scopo oggi pomeriggio l'Ordine degli architetti farà un convegno sul tema dell'equo compenso aperto a chi volesse approfondire le tematiche.Francesca Lauria. VogheraAnniversarioTredici aviatoritrucidati a KinduL'11 novembre ricorreva l'anniversario dell'eccidio di nostri tredici aviatori trucidati l'undici novembre del 1961 a Kindu in Congo. Erano in servizio di supporto al contingente delle Nazioni Unite, disarmati e furono brutalmente uccisi. Chi si ricorda oggi del loro sacrificio? Mi piacerebbe si volesse in qualche modo richiamare quell'episodio affinchè sia reso omaggio a tali vittime innocenti di una cieca violenza allora ispirata da motivi razziali e ora da motivi religiosi. Una catena ininterrotta di vittime militari in missioni di pace cui va la nostra riconoscenza.Daniele Scevola . Pavia