scarica l'app
MENU
Chiudi
12/06/2019

Parcheggi nella zona litoranea scade oggi il bando delle polemiche

La Gazzetta Del Mezzogiorno

CASTELLANETA MARINA ALTRI 500 SPAZI A DISPOSIZIONE IN VIA SCOTT. DA SABATO PROSSIMO SCATTERANNO LE STRISCE BLU
Si conosceranno i nomi dei gestori dei lotti di circa 1500 posti auto
ANGELO LORETO l CASTELLANETA MARINA. Scade oggi il bando delle polemiche. Si conosceranno oggi in nomi dei gestori dei lotti dei circa 1500 posti auto sul lungomare di Castellaneta Marina e del maxi parcheggio da 500 posti in via Scott. Un iter che arriva al fotofinish, visto che da sabato scattano i parcheggi a pagamento (con tariffe lievitate e fino al 15 settembre) sui quali nelle ultime settimane si sono concentrate le proteste delle opposizioni (con raccolta firme del Pd). Se ne è discusso anche ieri nella seduta di Consiglio comunale dedicata al question time. Ed è tornato sull'argomento il Movimento 5 Stelle, che ha fatto una cronistoria della vicenda partita lo scorso anno con il bando per l'affidamento unico, poi annullato dalla giunta nel momento in cui la Regione ha finanziato un progetto di riqualificazione che diminuirà ulteriormente il numero degli stralli, e successiva indizione di un nuovo bando (stavolta a lotti) che scade appunto oggi. Sulla «presunta novità» del finanziamento intercettato i grillini parlano di «perplessità, in quanto già dal bollettino ufficiale della Regione del 25 ottobre 2018, e cioè ancora prima del bando di gara pubblicata l'8 novembre 2018, si era a conoscenza che il Comune era in posizione ampiamente utile per l'acquisizione del finanziamento». Ma per i pentastellati non è tutto: «Il 22 maggio 2019 la giunta, con un colpo di teatro, smentisce se stessa e passa dalla semplice sospensione della gara alla sua sostituzione con tre tipi di gara, modificando così radicalmente la decisione presa dal Consiglio comunale del 18 ottobre 2019. Per i Cinque Stelle è perciò grave che «la giunta, usurpando i poteri del Consiglio comunale, ne ha stravolto la precedente decisione, conservandone solamente le tariffe ed ha avviato ben tre diverse procedure di aggiudicazione». Insomma, con un durissimo affondo finale, per i grillini si parla di «improvvisazione e mancanza di capacità programmatica di Gugliotti, che si atteggia a grande amministratore dopo aver promesso, in campagna elettorale, parcheggi sotterranei del tutto improbabili, per non dire altro, a Castellaneta Marina, con una falda freatica a pochi metri dal livello stradale e con tantissimi vincoli da rispettare. Con questo pasticcio Gugliotti dimostra la sua totale inadeguatezza ad amministrare Castellaneta soprattutto ora impegnato com'è a barcamenarsi per tentare di far fronte agli impegni presi per raccogliere voti a destra e a manca per diventare presidente di una Provincia disastrata, che attende il mantenimento delle sue tante promesse per scuole, strade, ponti crollati e discariche da chiudere».

Foto: DIBATTITO A sinistra i parcheggi a Castellaneta Marina. A destra il Consiglio comunale dove si è discusso della vicenda ormai prossima alla conclusione