scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
29/09/2021

Parcheggi, la Colombo pronta a rinunciare a una parte di arretrati in cambio la società chiede un’altra proroga

Il Secolo XIX - P. M.

VentimigliaUna proposta da parte della ditta Colombo, che da anni gestisce i parcometri e i parcheggi a strisce blu del Comune di Ventimiglia, rimette in discussione la gara d'appalto provvisoria, con durata di soli 18 mesi, indetta dall'amministrazione Scullino. La ditta si è detta infatti disponibile a rinunciare ai ristori economici per gli anni 2020 e 2021, chiesti per compensare i mancati introiti pari a 140mila euro legati alla riduzione di corrispettivo a causa della diminuzione del gettito per l'entrata in vigore delle misure restrittive per l'emergenza Covid e al rimborso delle spese sostenute per la installazione di un parcometro e per creare la segnaletica verticale nell'area della foce del Roia da destinare ad area di sosta, ipotesi poi abbandonata dall'amministrazione. Inoltre la stessa ditta Colombo ricorda che l'aggio garantito al Comune è del 73,265% e, dunque ben superiore al 60% previsto quale base del nuovo appalto. E che è nelle possibilità del Comune disporre la revoca di un appalto per esigenze di interesse pubblico.La questione è al vaglio della maggioranza, mentre già nelle scorse settimane si era detto contrario alla mini gara il consigliere di opposizione Gabriele Sismondini, convinto che una gara di soli 18 mesi sia anti-remunerativa. A spingere per una revoca della gara e per accogliere le richieste della ditta Colombo è in particolare la Lega. Mentre dal Comune precisano che la gara, scaduto da tempo l'appalto, andasse comunque fatta. Ed è quindi probabile che Monica Di Marco, alla guida della segreteria generale del Comune, chiamata a dirimere la questione, chieda un parere legale. La proposta della ditta Colombo, protocollata nei giorni scorsi, sarebbe comunque puntuale e articolata. La disponibilità a rinunciare ai rimborsi, legati alla decisione del sindaco di rinunciare al pagamento dei parcheggi nei periodi del lockdown, in particolare, è subordinata alla prosecuzione del servizio per 18 mesi. --P. M.© RIPRODUZIONE RISERVATA