scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
08/10/2021

Parcheggi, esposto alla Procura

La Nuova Sardegna

Segnalate carenze rispetto al contratto. I consiglieri del Pd all'attacco: «Adesso Lutzu deve chiarire»
ORISTANO L'appalto per la gestione dei parcheggi a pagamento è al centro delle ultime ore di tensioni che si stanno creando su vari fronti. Ci sono le segnalazioni di disagi da parte dei cittadini e le richieste di chiarimenti della politica, con il capogruppo Democratico Efisio Sanna che ha presentato un'interrogazione urgente per chiedere conto dei ritardi nell'attuazione di quanto previsto nel capitolato fra il Comune e le due ditte che si sono aggiudicate l'appalto cominciato a maggio, la Stop e la Easy Help.Ma c'è soprattutto una lettera inviata da un privato cittadino al segretario generale, in quanto responsabile del servizio prevenzione corruzione e trasparenza. Una lettera in cui sono elencati tutta una serie di presunti inadempimenti rispetto al capitolato da parte delle due ditte e che è stata inviata per conoscenza anche alla Procura della Repubblica e all'Autorità Nazionale Anticorruzione.La lettera è stata analizzata con molta attenzione, anche perché nel frattempo sono arrivate le richieste di chiarimenti di almeno una delle ditte che aveva partecipato alla gara d'appalto vinta da Stop e Easy Help, con un'offerta valutata ben 98,971 punti sui 100 a disposizione. Una richiesta che potrebbe essere propedeutica a iniziative ben più incisive, se le denunce dovessero essere confermate.Le presunte inadempienze le elencano i consiglieri di opposizione Efisio Sanna, Maria Obinu e Francesco Federico nella loro interrogazione urgente. Si va dai pannelli fotovoltaici per l'alimentazione dei parcheggi al chiuso, alla mancata installazione delle colonnine per le auto elettriche. Si passa per i sensori ottici che dovrebbero comunicare in tempo reale la disponibilità di parcheggi in strada, al mancato rifacimento della segnaletica orizzontale, non solo delle strisce blu, ma anche di 250 stalli gratuiti che dovrebbero essere sistemati in prossimità di quelli a pagamento. La segnalazione più preoccupante riguarda il fatto che, a fronte dei 18 lavoratori previsti nel capitolato, in questo momento sarebbero attivi solo in 15. I consiglieri di opposizione pongono le domande in forma dubitativa, chiedendo se queste migliorie siano state messe in pratica e, in caso contrario, quali siano i motivi della mancata attuazione. «Se una ditta vince legittimamente una gara d'appalto con delle migliorie che danno punti, e poi a 5 mesi dall'inizio dell'appalto le migliore non vengono attuate, allora la situazione diventa molto complicata - afferma Sanna - su questa vicenda riceviamo da tempo segnalazioni da parte di liberi cittadini. Un tempo c'era un grande dibattito sull'appalto dei parcheggi a pagamento, ma questa Giunta rifiuta ogni confronto. Ora però il sindaco deve rispondere, perché fu proprio lui ad assumersi davanti al Consiglio la responsabilità di bocciare la proposta per affidare i parcheggi alla Oristano Servizi, affermando che era meglio fare il bando esterno».Davide Pinna