scarica l'app
MENU
Chiudi
13/11/2019

«PalaFarina: un disastro annunciato». Le opposizio…

Gazzetta di Mantova

«PalaFarina: un disastro annunciato». Le opposizioni consiliari parlano di fallimento politico-amministrativo, dopo la lettura della relazione di Francesco Palumbo, l'ex direttore dei lavori di ricostruzione dell'impianto sportivo. Il gruppo Pd torna a invocare trasparenza, mentre Viadana Democratica chiede le dimissioni dell'assessore Franco Rossi. «La situazione - afferma Silvio Perteghella (Viadana Democratica) - è ben più grave di ciò che si temeva. Avevamo più volte chiesto delucidazioni su ritardi e aumenti di costi. Avevamo suggerito pure la risoluzione del contratto, visto che i tempi definiti dal Codice degli appalti sono stati ampiamente superati. La risposta? Scuse e silenzi. Vista la situazione che si è venuta a creare, penso che l'assessore ai lavori pubblici dovrebbe a questo punto fare un passo indietro. Con le altre minoranze, vedremo intanto se segnalare la situazione alle autorità preposte (Anac e Corte dei conti)». L'esponente di Viadana Democratica lancia una provocazione pure all'indirizzo del laboratorio politico Viadana Davvero: «Viadana Davvero ha di fatto condiviso tutte le variazioni progettuali e gli aumenti di costo, nonostante gli allarmi lanciati in consiglio dalle opposizioni. Ora avranno la faccia di fare loro la questione PalaFarina?». «Siamo preoccupati e arrabbiati - interviene Nicola Federici (Pd) - perché da mesi chiedevamo informazioni, e dall'amministrazione giungevano solo promesse e rassicurazioni.. A questo punto, è necessario fare chiarezza». Per Federici si rischia che - a fronte di esposti e denunce - il cantiere si fermi pure per motivi giudiziari: «E' mancata una guida. Prima che dei tecnici, le responsabilità sono politico-amministrative».