scarica l'app
MENU
Chiudi
08/02/2020

Otto milioni per due municipi Via libera alla gara d’appalto

Gazzetta di Mantova - Giorgio Pinotti

Il bando di Infrastrutture Lombarde sarà a costo zero per i due Comuni Soddisfatti i sindaci Primavori e Zacchi: i palazzi torneranno alle comunità ostiglia-poggio rusco
OSTIGLIA-POGGIO RUSCO. La gara d'appalto per il recupero dei municipi di Ostiglia e Poggio Rusco è stata aperta. Sono stati messi a bando due interventi da quattro milioni ciascuno e la pubblicazione della gara d'appalto congiunta è stata affidata a Infrastrutture Lombarde, società della Regione, e sarà quindi a costo zero per i due Comuni. Il bando era giovedì sulla Gazzetta ufficiale europea. La procedura è stata aperta in due lotti: uno per l'affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria di palazzo Bonazzi di Ostiglia, l'altro per la riqualificazione del palazzo gonzaghesco di Poggio Rusco. La procedura prevede anche la durata del contratto d'appalto, che per Ostiglia è fissata in 460 giorni, per Poggio Rusco in 750 giorni. Il termine entro cui le imprese costruttrici potranno presentare le proprie offerte è stato fissato per il 23 marzo alle 16. Le ditte possono presentare offerte per entrambi gli interventi o solo per uno dei due. Il giudizio sulle proposte si baserà per il 20% sull'offerta economica più conveniente, ovvero sul ribasso, e per l'80% sulle soluzioni tecniche adottate. Un criterio dettato anche dal fatto che stiamo parlando di due edifici storici. I lavori del secondo e terzo lotto del municipio di Ostiglia consentiranno la ristrutturazione totale di palazzo Bonazzi, chiuso dal 2012 in seguito ai danni subiti dal terremoto. Gli interventi del primo lotto del progetto di ristrutturazione hanno interessato il primo piano del palazzo, che comprende la sala consiliare, due stanze del museo della farmacopea, la sala giunta e lo scalone, le sale al piano terra dove sono stati già ricollocati gli uffici della polizia locale e dei servizi sociali. Il progetto che il Comune di Ostiglia aveva presentato è suddiviso in sette lotti. Il contributo ministeriale per l'ultimazione del progetto è stato di quattro milioni. Attualmente gli uffici comunali sono nella sede di palazzo Foglia, in piazza Cornelio. Per quanto riguarda il municipio di Poggio, l'intervento servirà a riparare i danni del sisma e a consolidare l'intera struttura. Il quadro economico di questo intervento è di oltre quattro milioni. Per i lavori sono previsti 2,8 milioni e un milione per Iva, imprevisti e spese tecniche. Vengono finanziati anche gli arredi per 160mila euro. Dopo il recupero, tutti gli uffici comunali, attualmente nelle palazzine ex Enel, torneranno nella loro sede originaria. Grande soddisfazione è stata espressa da entrambi i sindaci: «Siamo felici di poter finalmente recuperare il palazzo Bonazzi nella sua totalità, uno spazio che torna a tutti i cittadini ostigliesi», ha commentato Valerio Primavori, primo cittadino di Ostiglia. «Un sollievo la pubblicazione di questo bando - aggiunge il collega di Poggio, Fabio Zacchi - arriva dopo lunghe fasi progettuali e tante autorizzazioni che sono state necessarie, specie dalla Sovrintendenza. Questo ripaga i tanti sforzi di questi anni». Da Zacchi un ringraziamento alla consigliera regionale Alessandra Cappellari e al governatore e commissario per il sisma, Attilio Fontana, che si sono interessati alla situazione e all'istruzione della gara da parte di Infrastrutture Lombarde. -Giorgio Pinotti © RIPRODUZIONE RISERVATA