scarica l'app
MENU
Chiudi
02/09/2018

Ospedale Felettino, Ire chiamata in giudizio

Il Secolo XIX

IL RETROSCENA
Dopo aver fatto causa a Pessina costruzioni, il gruppo Psc trascina in tribunale anche l'agenzia della Regione Liguria. Il nodo sono i fondi liquidati per l'edificio
Sondra Coggio / LA SPEZIA N el 2015 avevano presentato insieme l'offerta per la costruzione del nuovo ospedale del Felettino. Ora sono ai ferri corti. E in mezzo alla controversia insorta fra la capo gruppo, la Pessina costruzioni, ed il gruppo Psc, c'è finita anche Ire, l'agenzia della Regione Liguria, che risulta stazione appaltante dei lavori. Nessuno ne ha fatto parola, ma la conferma c'è. Ire ha ricevuto l'atto di citazione in giudizio, innanzi al tribunale di Milano. E ha dato incarico all'avvocato Daniela Anselmi, di tutelare il suo operato. Nel dettaglio, la questione fa parte di un incarico di assistenza legale per la difesa in giudizio, relativamente al procedimento giudiziale promosso « anche nei confronti di Ire, in relazione all'appalto misto per la progettazione esecutiva e per la realizzazione dei lavori di costruzione del nuovo ospedale della Spezia » . La causa è stata incardinata lo scorso anno, ma - andando a rileggere le cronache dei mesi precedenti - emerge che all'interno della cordata le tensioni erano venute fuori praticamente subito. Il 17 ottobre del 2016, Il Secolo XIX aveva riferito dei primi attriti interni alle imprese. L'operazione Felettino era partita in salita, ed era venuto fuori che il primo 10% sull'importo complessivo dei lavori, regolarmente liquidato dalla Asl 5, non era stato poi avviato a redistribuzione interna fra le societ à in cordata, « a causa di reciproche contestazioni » . Si era saputo anche delle minacce di un possibile ricorso all'arbitrato. Fuor di metafora, Psc aveva lamentato di non aver ancora avuto accesso ai fondi, liquidati dalla sanit à spezzina direttamente alla capogruppo. Evidentemente i rapporti si sono ulteriormente deteriorati. Al di l à delle relazioni fra imprese, spicca il dato relativo alla citazione dell'agenzia pubblica. Ire ha svolto le funzioni di centrale di committenza, prima, e di coordinamento, poi, in forze della convenzione sottoscritta il 9 settembre del 2009 con la Asl 5 della Spezia. A seguito dell'accordo di programma del 23 gennaio del 2012, e della successiva convenzione del 4 giugno 2013, Ire è stata individuata come stazione appaltante. E - in quella veste - ha curato anche la sottoscrizione del contratto di appalto, assegnato all'associazione temporanea di imprese composta da Pessina, gruppo Psc e Coopservice. L'avvocato Daniela Anselmi era gi à stato scelto da Ire come consulente sulle questioni di diritto amministrativo e contrattuale, relativamente agli aspetti legati all'appalto. L'incarico non copriva per ò le attivit à di difesa in giudizio. In continuit à , è stato deciso di affidarle un incarico mirato, da 4 mila euro più voci accessorie, per rappresentare le ragioni di Ire, nella delicata controversia fra privati, che potrebbe finire per costare cara anche alla parte pubblica. - coggio@ilsecoloxix.it c BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Foto: L'ingegnere Romolo Macchi, dirigente settore Patrimonio Asl 5, osserva l'area cantiere dove dovrebbe sorgere il nuovo ospedale al Felettino