scarica l'app
MENU
Chiudi
01/08/2020

ORTONA Dopo la pausa forzata dei lavori pubblici c…

Il Messaggero

ORTONA
Dopo la pausa forzata dei lavori pubblici causata dalla pandemia da Covid 19, sono ripresi i lavori di manutenzione delle strade urbane ed extraurbane. Il primo appalto riguarda proprio il centro urbano e in particolare l'ultimo tratto della Passeggiata orientale che è interessata, in questi giorni, dai lavori di sistemazione del manto stradale. Il progetto definitivo, predisposto dai tecnici comunali dell'ufficio lavori pubblici, consente l'ultimazione dell'opera di riqualificazione e di sistemazione della strada panoramica della città avviata dal sindaco Leo Castiglione. Verrà infatti realizzato un nuovo manto di asfalto sul tratto finale del belvedere dell'Orientale fino al piazzale del Castello Aragonese. Insieme al manto stradale verranno realizzati, nei pressi di largo Castello, anche percorsi pedonali protetti e sarà installata una nuova segnaletica. L'importo dei lavori è di 50 mila euro che sono stati finanziati attraverso risorse di bilancio, l'intervento è stato affidato alla ditta Franco Basilio di Gissi. Parallelamente sono stati avviati sul territorio comunale anche una serie di interventi di sistemazione di alcune strade rurali. L'assessore al bilancio e all'agricoltura, Marcello di Bartolomeo, nelle scorse settimane, ha effettuato dei sopralluoghi per verificare quali fossero gli interventi da appaltare. Il progetto di manutenzione, elaborato dall'ufficio dei lavori pubblici, è stato finanziato, anche in questo caso, con 55 mila euro con fondi di bilancio. «Si tratta di un impegno sottolinea l'assessore al bilancio e all' agricoltura Di Bartolomeo che prosegue la programmazione dell'amministrazione comunale per migliorare la viabilità e la sicurezza sulle strade comunali e rurali. Questo intervento, redatto dall'ufficio tecnico, è finalizzato, in particolare, alla eliminazione delle situazioni di maggiore pericolo su diverse strade rurali del territorio prevedendo di risanare i tratti viari più danneggiati. Una manutenzione sulle strade extraurbane utile anche per le attività degli agricoltori del territorio che transitano con i loro mezzi lungo queste vie». L'appalto è stato assegnato alla ditta F&I Lavori e prevede interventi che saneranno i punti di maggiore criticità sui manti stradali causati sia dall'usura dell'asfalto che dallo scorrimento delle acque piovane. «Verranno ripristinati i tratti più usurati- spiega Di Bartolomeo- con la posa di conglomerato bitume e verrà anche rifatto il massetto in calcestruzzo».
Daniela Cesarii
© RIPRODUZIONE RISERVATA