MENU
Chiudi
14/07/2018

Orari e stipendi, sciopero in vista in Municipio

Unione Sarda - Nino Melis

Tortolì Appalto pulizie
Il nuovo appalto per la pulizia dei locali del Comune di Tortolì prevede che l'orario di lavoro per le cinque lavoratrici impegnate venga ridotto da un totale di 75 a 45 ore settimanali. Insieme al relativo stipendio. I sindacati Filcam Cgil e Fisascat Cisl sono sul piede di guerra a seguito della mancata risposta, da parte dell'amministrazione comunale alle ripetute richieste di chiarimento sui termini del nuovo appalto, aggiudicato da una società di Napoli a decorrere da primo maggio 2018. L'amministrazione comunale avrebbe giustificato la nuova rimodulazione nelle pulizie, con conseguente riduzione delle ore e dei giorni lavorativi, a beneficio del miglioramento del servizio e dell'arredo dei locali (fiori, piante e macchinari). Motivazioni ritenute non condivisibili da Cgil e Cisl: «In assenza di risposte urgenti - spiegano Giovanna Muscau della Filcams e Sara Lorrai della Fisascat - promuoveremo iniziative di lotta per rivendicare i diritti delle lavoratrici. Denunciamo il fatto che, in questi due mesi dall'inizio del servizio, l'unico risultato "migliorativo" è stato: drastica riduzione di orario e retribuzioni, maggior guadagno per la società aggiudicataria dell'appalto, senza alcuna miglioria per il servizio, per l'organizzazione del lavoro e per la pulizia dei locali». Oltre a quelli compresi nel Municipio di via Garibaldi, i locali comunali interessati dal nuovo appalto per le pulizie sono quelli della Suap, della biblioteca, della polizia municipale, gli ex uffici informagiovani e quelli del giudice di pace. Nino Melis

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore