scarica l'app
MENU
Chiudi
03/11/2020

“Ora salvaguardare i livelli occupazionali, prima dell’avvio del servizio”

Il Mattino di Foggia

Il caso - La richiesta avanzata dalla Compass Group: "Senza riscontri non lasceremo prima del 30 novembre, servono garanzie"
Salvaguardare l'occupazione del personale dedicato all'appalto. E' la richiesta avanzata, nei giorni scorsi, dalla Compass Group, attraverso una nota inviata all'Asl di Salerno, all'azienda ospedaliera universitaria Ruggi d'Aragona, alla Soresa, al Cns e alle organizzazioni sindacali. La gara a procedura aperta per l'affidamento quinquennale del servizio di ristorazione per le aziende sanitarie della Regione Campania per un importo complessivo di euro 49.865.050,00, di fatti, è stato aggiudicato dalla Serenissima Ristorazione. Con la determinazione dell'Amministratore delegato di Soresa dello scorso 18 maggio, infatti, la centrale di committenza Soresa ha aggiudicato in via definitiva all'operatore economico Serenissima Ristorazione il servizio di ristorazione a ridotto impatto ambientale presso le sedi dell'Azienda ospedaliera universitaria Ruggi d'Aragona e nel lotto 6 dell'Asl di Salerno. Successivamente, con delibera del 18 settembre 2020 la Centrale di Committenza Regionale ha stipulato la Convenzione con l'aggiudicatario del servizio di ristorazione; con deliberazione del direttore generale del 15 ottobre 2020 l'Asl di Salerno ha aderito alla convenzione stipulata dalla Soresa, provvedendo a rendere la deliberazione "immediatamente eseguibile, al fine di consentire l'immediato avvio del servizio in ossequio alla aggiudica della Centrale di Committenza della Regione Campania". "Dichiariamo la nostra assoluta e totale disponibilità ad effettuare da subito il cambio di appalto di tutto il personale attualmente in forza in favore della Società aggiudicataria Serenissima Ristorazione S.p.A., nel rispetto della clausola sociale di cui all'articolo 80 del capitolato speciale di appalto e in piena adesione ai tempi indicati dalla Stazione Appaltante", hanno dichiarato dalla Compass Group. L'avvio del servizio di ristrutturazione relativamente alla struttura ospedaliera Ruggi d'Aragona dovrà avvenire in questi giorni. Da qui la richiesta della Compass Group "di procedere immediatamente al cambio di appalto del nostro personale attualmente in forza sui plessi della ex Asl Sa1 e ex Asl Sa2 contestualmente all'avvio del servizio di ristorazione in favore dei degenti dell'Azienda Ruggi d'Aragona, e quindi entro e non oltre la medesima data di inizio del servizio sopra indicata - hanno aggiunto - La nostra richiesta nasce non solo dalla necessità di dare esecuzione ad un provvedimento immediatamente esecutivo, ma anche dall'esigenza di salvaguardare l'occupazione del personale dedicato all'appalto in oggetto, attualmente in nostra gestione". Qualora l'erogazione del servizio dovesse protrarsi oltre la Compass Group non sarà in grado di continuare ad erogare il servizio alle medesime condizioni. "Pertanto, in caso di mancato riscontro alle nostre richieste, formalizzate con nostra comunicazione del 18 maggio saremo costretti, in ogni caso, a dar termine all'appalto alla data del 30 novembre". La Compass group chiede dunque un confronto anche con le parti sociali per procedere alla cessazione del contratto e al successivo cambio di appalto di tutto il personale alla nuova aggiudicataria, già individuata nel maggio scorso, in esecuzione della deliberazione assunta dall'Asl, in osservanza della de-