MENU
Chiudi
02/03/2019

Ora il ponte di Calderà rischia di restare un sogno

Gazzetta del Sud

Lo stallo nel procedimento, l ' appalto congelato, il rischio contenziosi
Le dimissioni del Rup foriere solo di incognite
Leonardo Orlando BA RC E L LO N A La procedura di affidamento dell ' ap palto per la ricostruzione del ponte di Calderà rischia di subire un lungo stallo dopo la richiesta del Rup della Città metropolitana, ing. Armando Cappadonia, che respingendo al mittente gli attacchi ritenuti ingiusti del sindaco Materia, ha chiesto di essere sostituito . Allo stato non si intravvede uno sbocco in un momento in cui doveva essere definito l ' assetto defi nitivo della procedura di affidamento dell ' appalto che resta in " stand by " . Si è appreso infatti che il Rup lo scorso 21 febbraio aveva inviato al dirigente del Comune di Barcellona ing. Gaetano Schirò, una nota esplicativa per la stazione appaltante del Comune riferita alla procedura di gara. Nota ritenuta decisiva per le ulteriori azioni da intraprendere alla luce di quanto si è verificato nelle ultime settimane. Fatti questi che potrebbero causare un ulteriore cambiamento delle modifiche intervenute in questa fase finale della procedura d ' appalto. Infat ti il disimpegno annunciato dal Rup della Città metropolitana che ha ribadito di aver eseguito nei tempi le procedure di sua competenza, rischia di compromettere una fase delicata in cui dovranno essere prese decisioni da cui dipenderà la realizzazione della stessa opera di ricostruzione del ponte di Calderà. Su questa fase delicata della procedura si stano concentrando anche le attenzioni delle altre imprese che hanno partecipato alla gara d ' appal to e ciò è un segnale che preoccupa per il rischio di insorgenza di contenziosi amministrativi. Di certo ieri a Palazzo Longano c ' era molto imbarazzo per le rivela zioni sulla richiesta del Rup dell ' ex Provincia che ha chiesto di essere sostituito. Giovedì sera, infatti, durante la seduta del consiglio comunale dedicata al " question time " , il sindaco Roberto Materia ha evitato di confermare le frizioni in atto con l ' ing. Ar mando Cappadonia, assicurando che la procedura di appalto stava p ro s e g u e n d o. Una delle interrogazioni rivolte al sindaco verteva sulle polemiche innescate dalle dichiarazioni diffuse dal primo cittadino sull ' operato del Rup. Il consigliere del Pd David Bongiovanni, rivolgendosi al sindaco aveva dichiarato che «non risulta chiaro quale possa essere la ragione di un così pesante attacco, se è vero che la collaborazione amministrativa ed istituzionale tra i soggetti coinvolti nelle procedure in questione, è condizione imprescindibile per il regolare andamento delle stesse e, ancor di più, per il superamento delle problematiche che si sono presentate e che si potranno presentare in futuro». L ' esponente dell ' opposizione ha tacciato come «intemerato e scomposto l ' attacco portato alla Cit tà metropolitana ed al responsabile del procedimento e non potrà certo avere un effetto positivo, rispetto a quello che è l ' unico interesse della cittadinanza, ossia di tornare a fruire al più presto di una importantissima via di comunicazione». Nello specifico era stato chiesto al sindaco «se vi sono state reazioni, repliche o come sarebbe auspicabile chiarimenti tra l ' amminist razione comunale ed il Rup del procedimento» e se era stata «superata la situazione di stallo dell ' iter amministrativo». Dal primo cittadino erano giunte solo rassicurazioni in senso positivo.

Foto: Elaborato progettuale Il rendering relativo al nuovo ponte di Calderà: appalto aggiudicato e in fase di stallo

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore