scarica l'app
MENU
Chiudi
13/11/2020

Opportunità senza precedenti

Fortune Italia - F.l.

LA FINANZA AGEVOLATA PUÒ ESSERE LA CHIAVE PER ACCEDERE A FONDI INDISPENSABILI PER INVESTIRE IN INNOVAZIONE. LO SCENARIO DESCRITTO DAL DIRETTORE COMMERCIALE DI INNOVA FINANCE PIERGIORGIO ZUFFI -
I FINANZIAMENTI EUROPEI, regionali che sfruttano fondi comunitari, possono essere una giungla difficilmente percorribile. Oppure, un terreno amico sul quale costruire il futuro di un'impresa. Il fattore che cambia radicalmente il quadro può essere la finanza agevolata. E la consulenza necessaria a farne buon uso, come evidenzia il direttore commerciale di Innova Finance, Piergiorgio Zuffi. Cosa fa la finanza agevolata? E un insieme di norme che vengono emanate nel quadro di una programmazione europea, ogni sette anni. Stiamo passando da Horizon 2020 a Horizon Europe, per il periodo 2021-2027. È un'opportunità che permette di andare a finanziare gli investimenti connessi alla competitività delle imprese. Italia, Germania e Francia sono il motore in Europa. Ogni Stato recepisce le indicazioni Ue in un piano nazionale, adattandole al tessuto industriale specifico, e demanda alle Regioni un piano operativo sul territorio per livellare verso l'alto la capacità di innovare delle imprese. Quale impatto sta avendo la crisi innescata dall'epidemia di Coronavirus? II momento di crisi è evidente. Ma oggi, come mai prima, ci sono grandi opportunità. I fondi del Recovery fimd e quelli di NextGen-Europe faranno confluire risorse, incrementando le possibilità di cofinanziare gli investimenti. Oggi se si vuole investire, e se si è nelle condizioni di farlo, se ne ha la possibilità. Ci sono settori in gravi difficoltà e settori che invece sono ripartiti e stanno crescendo. Quali, in particolare, dal vostro punto di osservazione? Un settore che sta funzionando è quello delle macchine utensili, così come il mondo della meccanica, a partire dall'agroindustria. In generale, l'industria sta tenendo e ci sono tante imprese che investono, anche attraverso grossi progetti. Ad esempio, con ampliamenti consistenti degli stabilimenti o del perimetro del business. A chi si rivolge la finanza agevolata? Accompagna le aziende in funzione dell'investimento che devono sostenere. Il nostro compito è fare in modo che la finanza agevolata sia utilizzata bene e diventi una componente strutturale dei loro piani di sviluppo. Aiutiamo le aziende a crescere in maniera corretta. E in corso il rifìnanziamento dei contratti di sviluppo, ci sono grossi bandi per la riqualificazione industriale, alcuni anche con investimenti da 20 min di euro. Stiamo lavorando tanto con Industria 4.0. Siamo in un momento di crisi ma ci sono tante risorse in più per i progetti: innovazione di prodotto, di processo, ma anche in termini di formazione. Sono premiati gli investimenti che puntano a migliorare l'organizzazione. Che ruolo ha la consulenza? La consulenza diventa fondamentale per scegliere lo strumento migliore da utilizzare. Dobbiamo guardare il piano di investimento dell'azienda e tracciare una road map di agevolazioni in funzione della tipologia di impresa e della natura dell'investimento. Solo un consulente preparato riesce a districarsi e applicare al meglio le norme che si sono, diventando un consulente strategico. Partecipare a un bando o a un altro fa la differenza. Per questo, la finanza agevolata attraverso la consulenza diventa un mezzo per aiutare le aziende a crescere. Cosa serve sul piano normativo per sostenere lo sviluppo della finanza agevolata? Vedo finalmente una coscienza diffusa della necessità di stabilizzare le norme. Pensiamo a misure come l'iper-ammortamento o al pacchetto Industria 4.0: si sta andando nella direzione di una stabilizzazione in un'ottica triennale. E fondamentale per avere la possibilità di programmare, potendo contare su strumenti consolidati. Il tema dell'eccessiva burocrazia continua comunque a pesare. C'è tantissima cavillosità anche nella struttura dei bandi, come nel caso in cui si impongono diciture particolari nelle fatture, pena la decadenza del finanziamento. Come dire, resta sempre 'aperto' l'ufficio complicazione degli affari semplici. Per questo, la burocrazia diventa un fattore ostativo alla crescita delle imprese. Un tentativo di migliorare lo stato delle cose c'è però stato. I 5 giorni di risposta nel caso dei bandi per le mascherine sono un'eccezione che dovrebbe diventare la regola. Un altro terreno sensibile è quello fiscale: bisogna stare sempre attenti a come si applicano le norme. 9

Cosa fa Innova Finance

Innova Finance si occupa di finanza agevolata. Aiuta le imprese clienti a realizzare i loro investimenti e a ottenere i contributi messi a disposizione dalla Comunità europea e dai singoli enti nazionali. Nata alla fine del 2008, è guidata da Francesco Lombardi (Direzione tecnica), Piergiorgio Zuffi (Direzione commerciale) ed Elena Udristioiu (Direzione amministrativa). In base all'attività dell'impresa, alla sede, alia dimensione del progetto. Innova Finance cerca ogni tipo di agevolazione che possa sostenere l'azienda per crescere più velocemente. Individua i bandi giusti e propone gli strumenti finanziari più adatti. I fondi possono prevedere contributi di diversa natura: fondo perduto, agevolazione fiscale conto interessi, credito agevolato.

Foto: Oggi se si vuole investire, e se si è nelle condizioni di farlo, se ne ha la possibilità PIERGIORGIO ZUFFI Innova Finance