scarica l'app
MENU
Chiudi
30/06/2020

Opere pubbliche con il freno a mano

Il Giornale

MARASMA BUROCRATICO / LA PAROLA AI LETTORI
Il caso del ponte Morandi, tirato su a Genova in quattro e quattr'otto, è un'eccezione nel marasma burocratico italiano. Il decreto semplificazioni dovrebbe snellire il codice degli appalti. Tra la gara e l'inizio del cantiere passano mediamente 8 anni, in Ue la media è tra i 4 e i 5 anni. Il lato debole rimane da noi la progettazione. Ci sono un bel po' di opere che da Nord a Sud attendono il via dal governo. La polemica sul codice degli appalti spesso è ideologica. Intorno alle grandi opere ruotano forti interessi economici che scatenano gli appetiti di imprenditori disposti a tutto pur di aggiudicarsi l'appalto. La trasparenza e la concorrenza sono i pilastri che non sorreggono solo il ponte Morandi, ma anche l'impalcatura di una burocrazia efficace. Le lungaggini e il fiscalismo della pubblica amministrazione impediscono la realizzazione anche di piccole ma fondamentali infrastrutture. Fabio Sìcari Bergamo