scarica l'app
MENU
Chiudi
08/08/2020

Open day alle Conterie A settembre nei 46 alloggi

Corriere del Veneto - (e. lor.)

●Murano
VENEZIA Quella delle ex Conterie di Murano è una storia lunga 25 anni, tra cantieri fermi e problemi con le bonifiche. Ma stavolta è arrivata la parola fine. Ieri, durante un open day , le prime famiglie hanno potuto varcare le soglie degli appartamenti che a breve potranno abitare. In tutto ne sono stati consegnati 46: 36 comunali e 10 Ater. Sono tutti alloggi di edilizia residenziale pubblica in corso di assegnazione con un bando realizzato ad hoc nei mesi scorsi e la cui graduatoria è stata approvata il 31 luglio. Altri 16 in social housing sono in corso di realizzazione. Ca' Farsetti conta di firmare i primi contratti per i nuovi inquilini Erp già a settembre. «Questo risultato è merito della sinergia Ater-Comune», ha detto la vicesindaco Luciana Colle. Il bando mira a rivitalizzare l'isola. «Si tratta di un bando sperimentale che incentiva giovani coppie, residenti e lavoratori di Murano - ha spiegato l'assessore alla Coesione sociale Simone Venturini - ora siamo al lavoro anche per il bando social housing che avrà le stesse caratteristiche». Gli alloggi del Comune vanno dai 39 ai 90 metri quadrati, quelli Ater da 62 a 85. Ci sono anche alloggi con dispositivi per chi ha problemi di ridotta mobilità. «Abbiamo dimostrato la capacità delle istituzioni di saper costruire un dialogo che porta a risultati efficaci per la popolazione - ha detto il presidente di Ater Raffaele Speranzon - in passato la capacità di ascoltarsi, confrontarsi non c'è stata e ha generato attese troppo lunghe: una cosa inaccettabile. Il punto di partenza è valorizzare non solo le pietre ma chi ci vive: a dare valore a questi luoghi sono le persone che ci vivono da generazioni».