scarica l'app
MENU
Chiudi
29/07/2020

Oltre un milione per le aziende in difficoltà

QN - Il Resto del Carlino

di Federico Di Bisceglie FERRARA Quasi mille e trecento richieste di contributi - 1291 per la precisione - per un totale di oltre un milione e duecento venticinquemila euro di risorse erogate a fondo perduto. Questi sono solo alcuni dei risultati ottenuti dal bando 'Ferrara Rinasce' fortemente voluto dall'amministrazione e presentati ieri dall'assessore al Commercio Matteo Fornasini, dalla collega alle attività produttive Angela Travagli assieme all'amministratore unico di Sipro (che si è occupata della parte gestionale delle richieste), Stefano Di Brindisi. Un piccolo passo indietro. Il bando Ferrara Rinasce è stato immaginato per dare, in un momento di crisi determinato dal lockdown, un piccolo aiuto di carattere economico alle micro e piccole aziende che compongono il nostro tessuto produttivo. Il contributo riconosciuto dal Comune alle imprese si articola in due tipologie di finanziamento: uno da mille euro per le imprese stabili con un massimo di nove addetti e cinquecento euro per gli ambulanti. Il bando si è concluso il 15 luglio e il Comune ha già avviato le procedure di liquidazione per 210 aziende: 35 imprese, con un contributo ammesso di cinquecento euro e 179 aziende per il contributo dei mille euro. Riconoscimento quest'ultimo che, in termini percentuali, è in assoluto preponderante. La panoramica è resa possibile sulla base dei dati forniti dalla Camera di Commercio e fotografa, in percentuale, i settori che hanno fatto richiesta del fondo. Sul potenziale 73% delle imprese che fanno capo al commercio, corrisponde al 27% la percentuale di domande sul totale di quelle ricevute. A fronte del 98% delle ditte che fanno capo al comparto dei trasporti, le domande sul totale delle ricevute sono il 4%. Dati più alti sul comparto della ristorazione che si attesta attorno a 36 punti percentuali. Il 28% invece, è nell'ambito dei servizi. «A fronte di 1.554 registrazioni sulla piattaforma predisposta per l'occasione - ha spiegato Fornasini - ha formalizzato la domanda per il contributo circa il 70% delle aziende del nostro territorio. Un dato che rispecchia il target previsto considerati i requisiti fissati dal bando, per un totale di risorse impegnate pari a 1.225.500 su risorse stanziate di un milione e 700mila euro. Rimangono 474.500 euro che, esaurite le attuali procedure di liquidazione, verranno utilizzati per un nuovo bando di prossima uscita con l'obiettivo di dare possibilità sia di accedere ai fondi a chi non ha fatto in tempo a partecipare, sia di inserire nuovi codici Ateco relativi ad altre attività». Anche Travagli sottolinea come «da diversi Comuni ci stiano arrivando richieste di documentazione per replicare il modello. La fase delle liquidazioni dei contributi procede spedita e dal 15 luglio a oggi abbiamo già valutato e liquidato 210 aziende». A chiusura di incontro, il commento di Stefano di Brindisi, amministratore unico di Sipro. «Credo che col bando Ferrara Rinasce sia stato portato a termine un ottimo lavoro. Il fatto stesso che il plafond non sia stato esaurito è la conferma che c'era stata la massima attenzione a soddisfare la maggiore platea possibile, con un confronto puntuale basato sui codici Ateco. Era fondamentale che nessuna impresa rimanesse esclusa e così è stato. Ora, ci sarà la stessa attenzione per bandire l'importo rimasto, per la cui destinazione verranno studiati con altrettanta precisione i criteri di accesso». © RIPRODUZIONE RISERVATA