scarica l'app
MENU
Chiudi
06/05/2020

Ok bipartisan al piano Marshall pronti 3 miliardi per la ripresa

La Provincia Pavese - S.Bar.

il voto in consiglio regionale
MILANOIl consiglio regionale della Lombardia ha approvato con 74 voti favorevoli su 75 votanti, quindi quasi all'unanimità (unico astenuto il consigliere Niccolò Carretta dei Lombardi Civici), il progetto di legge "Più Lombardia", relativo agli interventi per la ripresa economica in seguito all'emergenza Coronavirus e che prevede una spesa complessiva di 3 miliardi di euro. Le risorse saranno distribuite nel triennio 2020-2022: 83 milioni di euro nel 2020, 2,787 miliardi di euro nel 2021 e 130 milioni nel 2022. Il testo del provvedimento prevede anche la possibilità di ricorrere ai Lombardia bond'. In particolare oltre 51 milioni di euro saranno destinati alle Province, oltre 348 milioni di euro ai Comuni, 2,4 miliardi di euro per interventi per la ripresa economica e 130 milioni di euro per investimenti strategici. Il progetto di legge prevede anche lo stanziamento di 10 milioni di euro per la produzione di dispositivi medici e di protezione individuale e 82 milioni di euro da destinare al personale sanitario attivo in prima linea contro l'emergenza Coronavirus. La Provincia di Pavia riceverà 1,3 milioni di euro nel 2020 e 3,6 nel 2020. Contributi anche a tutti i Comuni, in totale 28 milioni. Con Pavia e Vigevano a fare la parte del leone con 1 milione di euro ciascuno, poi 700mila euro a Voghera. A seguire tutti gli altri centri: fondi che serviranno per cantieri. «Un piano importante quello per i Comuni - ha spiegato il presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi - però il Governo, con una revisione del codice degli appalti, dovrà semplificare le procedure amministrative e accelerare i tempi di assegnazione dei lavori, superando i numerosi ostacoli burocratici». «La Lombardia fa più di quanto sta facendo lo Stato» il commento del governatore Attilio Fontana. --S.Bar.