scarica l'app
MENU
Chiudi
10/03/2020

Nuovo teatro comunale L’ appalto resta a Luchetta

Gazzetta del Sud

Crotone, il Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso della Crotonscavi
Antonio Morello C ROTONE Quando lo scorso ottobre il Comune di Crotone ha deciso di riaffidare lavori per il completamento del teatro comunale" Warner Bentivegna" alla ditta" Costruzioni Luchetta Srl" ha agito in maniera corretta. Adesso lo ha stabilito anche il Consiglio di Stato, che ha respinto il ricorso della società " Crotonscavi Costruzioni Generali Spa" control'o rdinanza cautelare del Tar di Catanzaro.I giudici amministrativi di prima istanza il 23 dicembre scorso, avevano già giudicato legittima la scelta del Municipio di modificare l' esito dell' appalto- del valore di tre milioni di euro- in seguitoa delle anomalie che sarebbero emerse nell' offerta presentata dalla Rete temporanea di imprese- capeggiata dalla "C rotonsc avi"- che nei mesi passati avevano partecipato alla gara. Nella documentazione messa nera su bianco dal gruppo di aziende vincitrici del bando (tra le quali figuravano anche la" Talarico Srl"," Elett rica Sud Srl"," Alfa- System di Galante Carloe c. Sas" ), gli uffici tecnici comunali avevano riscontrato «gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di salutee sicurezza sul lavoro». Una serie di vizi, successivamente ritenuti fondati pure dal Tar che avevano indotto il Comune primaa ritirare «in autotutela»l' assegnazione dei lavori di completamento degli interventi al teatro,e poia riassegnarli alla" Costruzioni Luchetta Srl" che nella graduatorias' era posizionata al secondo posto. «Non sussistonoi presupposti per la concessione della richiesta misura cautelare», si legge nelle motivazioni dell'o rdinanza della quinta sezione del Consiglio di Stato presieduta da Giuseppe Severini (a latere Raffaele Prosperi, Valerio Perotti, Stefano Fantinie Anna Bottiglieri). In particolare, viene ancora specificato dai magistrati, «le argomentazioni dell' appellante non fanno emergere con la necessaria evidenza il" fumus" (ovvero,l' esistenza dei presupposti di diritto) della pretesa azionata in giudizio,e che, tenuto conto dello stato della procedura di gara, nonè ravvisabile il paventato " periculum" ». Tocca ora al Comune avviare la ripresa dei lavori per ultimare un' opera che da troppi anni- la prima gara era stata espletata nel 2006 - attende di aprire al pubblico.

Foto: Da completare Il teatro comunale dedicatoa Warner Bentivegna