scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
11/03/2021

Nuovo ospedale, via alla progettazione la Regione stanzia 4 milioni per il bando

Il Mattino di Padova - Giorgio Barbieri

Annuncio di Zaia: «Passo avanti decisivo». Al lavoro un advisor per scegliere la forma del finanziamento che sarà pubblico la sanità del futuro
Giorgio BarbieriInizia a prendere corpo il nuovo polo ospedaliero che nascerà a San Lazzaro. La Commissione investimenti in tecnologia ed edilizia (Crite) ha infatti autorizzato l'avvio della sua fase di progettazione e la giunta regionale, nella seduta di ieri, ha dato il via libera a un finanziamento di 4,2 milioni di euro per il relativo bando. L'annuncio è stato dato dal presidente della Regione Luca Zaia ed è stato accolto con grande soddisfazione in città. «È una costruzione fondamentale per la salute dei cittadini», ha detto il rettore Rosario Rizzuto. «Si tratta di una struttura sanitaria strategica, di importanza nazionale, e per questo motivo noi chiediamo al governo di inserire l'opera nell'ambito del Recovery Plan», ha sottolineato il senatore dell'Udc Antonio De Poli. il bandoAffiancato dall'assessore alla Sanità Manuela Lanzarin, nel corso del consueto punto stampa sulla situazione del Covid in Veneto, Zaia ha annunciato il primo passo per la nascita del nuovo polo ospedaliero. «È un passo avanti fondamentale», ha spiegato Zaia, «perché si comincia a progettare concretamente un'opera storica per il futuro della sanità, non solo veneta. Come ho sempre detto, per le formule di finanziamento ci affideremo a un advisor che indichi la soluzione migliore. Tutti i possibili canali di finanziamento finora ipotizzati sono comunque ancora tutti aperti». Zaia ha quindi ricordato che il nuovo ospedale di Padova è tra i progetti individuati dal Veneto per concorrere all'utilizzo del Recovery Fund. «Riteniamo che, per la sua valenza anche economica», ha aggiunto, «abbia tutte le carte in regola per ottenere attenzione da questa partita di fondi europei». Nella sua conformazione finale il nuovo ospedale - con un costo stimato in circa 590 milioni di euro - avrà 1.732 posti letto complessivi su due sedi: 963 nel nuovo polo di San Lazzaro e 769 all'attuale Giustinianeo, dei quali 50 di ospedale di Comunità. Oltre all'importo di progetto, sono poi previsti costi di oltre 100 milioni per attrezzature e arredi ed una spesa di progettazione autorizzata dalla Crite di 44 milioni. l'universitÀ«L'ospedale prende concretezza», ha commentato il rettore dell'Università di Padova Rosario Rizzuto, «il bando per il nuovo ospedale è stato lanciato dalla Regione Veneto e noi siamo ovviamente entusiasti di ogni passo in avanti. È una costruzione fondamentale per la salute dei cittadini, per il progresso della scienza medica, per la forza di tutta la comunità nella tutela del più importante bene di tutti noi: la salute. In questa grande iniziativa siamo stati sempre presenti, attivi nel dare il documento di visione; adesso nel lavorare assieme al direttore generale dell'Azienda ospedaliera, nei contenuti e nella ricchezza che deve avere nella progettualità futura». E da Roma è arrivato anche il commento del senatore De Poli che punta ai fondi del Recovery per garantire la conclusione dell'opera. «L'ospedale di Padova sta diventando una realtà», ha spiegato il leader Udc, «il via libera all'iter di progettazione del nuovo Polo della salute e il bando lanciato dalla Regione Veneto rappresentano un passo in avanti molto significativo e di cui tutta la città, a prescindere dai colori politici, deve essere soddisfatta. Si tratta di una struttura sanitaria strategica, di importanza nazionale, e per questo motivo noi chiediamo al governo di inserire l'opera nell'ambito del Recovery Plan. Migliorare la sanità pubblica, mai come oggi ce ne stiamo rendendo conto, è un fattore essenziale per garantire il diritto alla salute e alla cura dei cittadini e per promuovere la ricerca in ambito medico». --© RIPRODUZIONE RISERVATA