scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
18/05/2021

Nuovo ospedale, c’è il via libera dell’Anac Bando di progettazione ai primi di giugno

Il Mattino di Padova - Simonetta Zanetti

L'Anticorruzione aveva dato alcune indicazioni recepite dall'Azienda Ospedaliera che ora può fare il passo successivo san lazzaro
Simonetta ZanettiA questo punto non ci sono più ostacoli: l'Anac ha dato il via libera al bando per la progettazione europea del nuovo ospedale che verrà pubblicato ai primi di giugno. Due mesi fa i vertici di via Giustiniani avevano inviato all'Autorità nazionale anticorruzione il capitolato di gara per la fattibilità tecnico-economica, ricevendo di rimando alcune osservazioni che l'Azienda ha a sua volta recepito. Nelle scorse ore, quindi è arrivato il via libera all'Azienda Ospedale Università che ora in qualità di stazione appaltante può provvedere alla pubblicazione del bando per la progettazione che sarà pubblicato a stretto giro. Un passo fondamentale sulla strada, impervia, della realizzazione dell'opera che troverà casa a San Lazzaro.IL RUOLO DELL'ANACI compito dell'Autorità anticorruzione era stato definito qualche mese fa in un protocollo di vigilanza collaborativa: questo disciplina lo svolgimento dell'attività di vigilanza preventiva finalizzata a verificare la conformità degli atti di gara alla normativa, all'individuazione di clausole e condizioni idonee a prevenire tentativi di infiltrazione criminale. L'attività che l'autorità porrà in essere riguarda, in particolare, la procedura di affidamento dei servizi di ingegneria e architettura, finalizzata all'acquisizione della documentazione progettuale e la successiva procedura di affidamento dei lavori.I FINANZIAMENTIMalgrado le richieste arrivate a più voci dalla politica di inserire l'opera nell'ambito del Recovery Plan, il nuovo ospedale dovrà procedere un passo alla volta, reggendosi sulle gambe di un finanziamento più "tradizionale". In questo senso diventa importante il contributo da parte della Bei, la Banca europea per gli investimenti. L'obiettivo è il il finanziamento del 50% dell'opera, ovvero 300 milioni a un tasso di interesse dello 0,5% sul costo della struttura completa di arredi.L'OSPEDALECom'è noto, le schede ospedaliere definiscono l'assetto della sanità del futuro su due poli (Padova Est e via Giustiniani). La struttura di San Lazzaro che a breve verrà messa a bando su una superficie complessiva da edificare di 196.200 metri quadri per una capacità potenziale di 963 posti letto, accoglierà tutte le specialità, alcune delle quali uniche a livello provinciale e regionale con 58 apicalità. Complessivamente, a Padova Est troveranno collocazione 391 posti letto di area medica, 432 di area chirurgica, 90 di Terapia Intensiva e trenta posti per i pazienti extra Regione. Inoltre, troveranno posto un'area dedicata alla didattica, un centro di ricerca, laboratori con un ampio spazio riservato a virologia e microbiologia e una torre interamente dedicata alla ricerca. --© RIPRODUZIONE RISERVATA