scarica l'app
MENU
Chiudi
01/09/2020

Nuovo lungomare, il futuro è adesso

Corriere Adriatico

Presentato il progetto scelto tra 52 proposte arrivate da tutta Italia: è a cura dello Studio Medaarch di Cava dei Tirreni Bando da circa 200mila euro, coinvolta la stilista Alberta Ferretti. Maxi cantiere da 4,5 milioni al via a settembre 2021
L'OPERA
CATTOLICA Svelato quello che sarà il nuovo lungomare di Cattolica. Venerdì sera, al Palazzo del Turismo, alla presenza del sindaco Gennari, il dirigente ai Lavori Speciali Baldino Gaddi e alla presidente della Commissione Giudicatrice ma, soprattutto, la stilista Alberta Ferretti, è stata annunciata l'idea vincente per il restyling del waterfront di Cattolic.
I tre finalisti: due sono di Roma
Degli oltre 52 progetti pervenuti, sono arrivati in finale tre studi di architettura: Giorgio Scarchilli e Seste Engineering SRL di Roma e Medaarch di Cava dei Tirreni (SA). Dopo aver proiettato video-rendering, da circa 120 secondi ciascuno, richiesti dal bando come approfondimento della proposta progettuale e realizzati dai partecipanti ammessi alla seconda fase del concorso, è stato comunicato dal primo cittadino il nome dello studio vincitore: lo Studio Medaach srl, che si è aggiudicato così un premio di 20mila euro (da ritenersi acconto al successivo incarico). Mentre al secondo classificato Studio Giorgio Scarchilli e al terzo classificato Seste Engineering, sono andati 15mila euro. Inoltre, il vincitore riceverà un compenso professionale che prevede 10.175,50 euro per la variante al progetto di fattibilità tecnica ed economica e 169.608,46 euro per la progettazione definitiva, esecutiva e la coordinazione della sicurezza.
«Non sappiamo che dire, siamo sopraffatti dall'emozione racconta l'amministratore e ingegner di Medaarch, Gianpiero Picerno Ceraso -. L'obiettivo primario del nostro progetto era quello di trovare una soluzione trasversale per una migliore vivibilità dell'area. Cercheremo di migliorare il progetto in concerto con l'amministrazione comunale per portare un'opera che rispetti le aspettative di voi cattolichini e per questo daremo il massimo». Il sindaco fa i complimenti ai vincitori: «Fino all'ultimo non sapevamo i nomi dei tre studi di architettura arrivati in finale spiega Gennari -. Li avevamo contrassegnati con una sigla alfa numerica. Siamo contenti di finire la stagione estiva con un nuovo inizio che sono sicuro ci darà tante soddisfazioni. Complimenti allo Studio che si è aggiudicato questo bando, sono sicuro che faranno un ottimo lavoro». Sulla stessa lunghezza d'onda anche la presidente Ferretti: «È davvero un onore per me collaborare a questo progetto. Ho avuto modo di confrontarmi con professionisti del settore che mi hanno aiutato a calarmi in questa nuova realtà, perché io non sono né un architetto e tantomeno un ingegnere ma il mio lavoro mi porta a pensare al bello, alle proporzioni e alle emozioni e credo che un'opera di questo genere debba contenere tutto questo».
Il 75% a carico della Regione
Ricordiamo, che i lavori, che dovrebbero partire a settembre 2021 e che coinvolgeranno i Giardini de Amicis, dove è già in programma un intervento alle vasche di laminazione a carico di Hera, e si svilupperà per tutto il tratto del lungomare Rasi Spinelli, coinvolgendo la sopraelevata pedonale che conduce all'area portuale, sono stati concessi 3,3 milioni di euro grazie al secondo posto provinciale nella graduatoria stilata dal bando della Regione. Per l'intera riqualificazione e rifunzionalizzazione turistico-balneare del lungomare Rasi-Spinelli è previsto un investimento che si aggira intorno ai 4,5 milioni di euro, con una compartecipazione del Comune del 25%, mentre il rimanente 75% è a carico della Regione.
Nicola Luccarelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA