scarica l'app
MENU
Chiudi
23/05/2020

Nuovo lungomare confermati i lavori

Corriere Adriatico

Slitteranno solo gli asfalti. Scuole, rebus sui trasferimenti
LA RIQUALIFICAZIONE
SAN BENEDETTO Per la riqualificazione del polo scolastico di via Ferri il progetto esecutivo sarà pronto a giugno per andare a bando entro l'estate con gli studenti che, con l'emergenza Covid, dovranno essere trasferiti alla Sacconi. Se ne è parlato nella commissione lavori pubblici svoltasi ieri pomeriggio da remoto alla presenza di tecnici, consiglieri comunali, della dirigente Annalisa Sinatra e del vice sindaco Andrea Assenti.
Il voto
Oggi in consiglio comunale si voterà una variazione al piano triennale delle opere pubbliche dove è inserito il polo scolastico di via Ferri. Una riqualificazione che ha avuto un percorso difficile iniziato come miglioramento sismico con un fondo regionale di 1,5milioni di euro a cui sono state aggiunte risorse comunali per 282mila euro per arrivare a decidere una riqualificazione totale. Il progetto esecutivo sarà pronto a breve, entro i primi giorni di giugno, riguarderà due lotti con un appalto che andrà alla stessa ditta per entrambi gli interventi. Complessivamente per il primo lotto il fondo è di 2.128.000 euro mentre il secondo ammonta a 770.000 euro. Bando che verrà emanato entro metà luglio, Covid permettendo, visto che i tecnici hanno parlato di limitazioni nei cantieri dettati dall'emergenza. Quindi oggi si vota l'aumento del valore del progetto di ristrutturazione dell'edificio della scuola media Manzoni che passa da 1,8 a 2,9 milioni di cui circa 1,5 milioni coperti da un contributo pubblico. Ora il nodo sta sull'organizzazione delle classi durante i lavori visti i distanziamenti da rispettare e visti anche gli interventi che si dovranno fare anche sugli altri plessi. Se in passato si era ragionato sull'ipotesi di lasciare gli studenti nel plesso di via Ferri, ora con le norme sui distanziamenti, è scontato il trasferimento di almeno due classi alle medie Sacconi.
Le opere
Per quanto riguarda il lungomare confermato l'intervento da 2milioni di euro per la riqualificazione del tratto centrale, il cui bando è atteso per l'estate mentre il cantiere dovrebbe partire a ottobre. Intervento che verrà eseguito in due stralci da via Pola a via Orazio per i primi 2milioni di euro e da via Orazio a via Tedeschi per i successivi 2milioni. Slittati dal 2019 al 2020 gli asfalti per 600mila euro, opera richiesta e attesa da gran parte dei quartieri cittadini che lamentano buche e dislivelli lungo le strade. Altro intervento riguarda la riqualificazione del Molo sud per 100mila euro. Intanto Picenambiente ha annunciato che questa estate i servizi di nettezza a favore di chalet e ristoranti saranno attivati in forma ridotta con conseguente riduzione della spesa. Nelle spiagge libere si effettueranno solo due passaggi per la pulizia, uno al venerdì e l'altro al lunedì. La stessa società partecipata in sede di commissione ha confermato il credito di 2,3milioni di euro verso il Comune. Al riguardo il dirigente del bilancio Rosati ha spiegato come negli ultimi mesi l'amministrazione si era messa a pari nei pagamenti poi il covid ha creato nuovi problemi soprattutto di cassa.
Alessandra Clementi
© RIPRODUZIONE RISERVATA