scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
04/03/2021

Nuovo Felettino, ad aprile il via alla gara Il costo finale sarà di 264 milioni di euro

QN - La Nazione

LA SPEZIA Il bando per il nuovo ospedale sarà pubblicato ad aprile e il quadro economico potrà contare su 29 milioni di euro in più. È di ieri il via libera di Regione Liguria alla variazione di bilancio destinata a garantire la realizzazione del Felettino, il cui cantiere è fermo da anni dopo il contenzioso tra Regione e l'azienda costruttrice sfociato nella risoluzione del contratto. L'opera avrà un costo complessivo di 264 milioni di euro - di cui 45 milioni per l'acquisto di attrezzature tecnologicamente avanzate e nuovi arredi -, e con la nuova variazione di bilancio votata dalla giunta la quota a carico di Regione, comprensiva delle risorse nazionali ex articolo 20 dedicate all'edilizia sanitaria, è ora di 178 milioni di euro. «Con questo atto - afferma il presidente e assessore al Bilancio e alla Sanità Giovanni Toti - viene assicurata la piena copertura al quadro economico per la costruzione del nuovo ospedale, moderno ed efficiente, che la città aspetta da anni. Questa variazione è propedeutica all'avvio della gara, che contiamo possa aprirsi entro aprile per individuare il soggetto cui farà capo la progettazione definitiva, esecutiva, la costruzione dell'opera e la gestione della stessa. La scelta di Regione Liguria è stata forte e decisa perché la realizzazione del Felettino è un'assoluta priorità di questa amministrazione. Per questo, con il supporto della nostra finanziaria Filse e del nostro advisor Cassa depositi e prestiti, oggi abbiamo stanziato ulteriori risorse pubbliche, in parte per bilanciare l'eliminazione dal bando della permuta del Sant'Andrea che era stato un elemento fortemente distorsivo del precedente appalto voluto dal centrosinistra, e in parte per ridurre l'ammontare del canone di disponibilità della struttura. In questo modo abbiamo traguardato altri due importanti risultati: da un lato una maggiore appetibilità della gara che andremo a bandire e a cui ci aspettiamo partecipino numerose imprese, dall'altro il fatto che il Sant'Andrea resterà uno spazio a disposizione della Asl5 e anche della città». Un'immissione di liquidità, quella decisa da Regione Liguria, che modifica le stime iniziali legate all'appalto integrato, il project in costruendo. Grazie ai 29 milioni di euro in più, si stima che la copertura dell'appalto sarà al 75% puramente economica, mentre per il restante 25% sarà garantita dalla gestione dei servizi accessori da parte del privato. In questo modo, è stata ridotta la gestione privata di cinque anni: da 30 inizialmente previsti a 25. «Un impegno con i cittadini che ci eravamo presi e che abbiamo mantenuto, recuperando le risorse necessarie per poter avviare il bando di gara - afferma l'assessore regionale alle Infrastrutture, Giacomo Giampedrone -. Allo stesso modo, avevamo promesso che ci saremmo impegnati per l'inizio di marzo 2021 e abbiamo deliberato puntualmente in giunta regionale lo stanziamento dedicato. A noi piace dare risposte concrete e vere ai problemi, oltre agli annunci o ai proclami, è quello che i cittadini meritano e si aspettano. Continuiamo su questo percorso, con l'obiettivo molto chiaro di realizzare finalmente un ospedale che la provincia spezzina aspetta da troppo tempo e che è ormai un obiettivo strategico per l'intera Regione Liguria, come testimonia meglio di qualsiasi altro commento quest'ultimo stanziamento». mat.mar.