scarica l'app
MENU
Chiudi
04/09/2020

Nuovo centro sportivo Via alla gara per l’appalto che vale oltre un milione

Gazzetta di Mantova - M.P. Giorgio Pinotti

poggio rusco
POGGIO RUSCOLa gara d'appalto per la realizzazione del nuovo centro sportivo di Poggio è stata aperta: i lavori prevedono anche la costruzione delle piste ciclabili per collegare l'area industriale del paese. Il valore complessivo dell'appalto è di un milione e 30mila euro. Il bando è stato pubblicato il 27 agosto e le imprese esecutrici avranno tempo fino al lunedì 28 del mese per presentare le offerte. La gara viene gestita dal Comune e l'assegnazione definitiva dovrebbe arrivare entro l'anno. Il progetto nasce alla fine del 2018 con un forte dissenso delle opposizioni. L'amministrazione aveva acceso un mutuo agevolato, messo a disposizione dal Coni, per realizzare due nuovi campi da calcio, previsti in quel momento tra via Martiri e via Garibaldi. Poi si sono verificate resistenze da parte dei proprietari dei terreni destinati all'opera e il progetto si è spostato su una nuova area, vicina a quella originariamente designata. Il nuovo centro sportivo sorgerà su circa 23mila metri quadrati nella zona a sud del paese compresa tra la lottizzazione Garibaldi e la tangenziale. Il campo da calcio passa da erba a sintetico. Il programma continua a trovare la disapprovazione delle opposizioni che rimproverano alla maggioranza gli alti costi dell'operazione e di pagare gli interessi di un mutuo da oltre un anno, senza che i lavori siano partiti. A metà luglio di quest'anno il progetto arriva in consiglio comunale e viene approvato. Il nuovo impianto sarà composto da un campo regolamentare per squadre da 11 giocatori con manto sintetico, un'area predisposta per un campo regolamentare in erba naturale e doppi spogliatoi. Sul lato ovest verrà realizzata la pista ciclabile che collegherà via Garibaldi con via Galilei attraversando la tangenziale.«Un passo importante nel nostro programma che vede la realizzazione di nuove opere pubbliche e importanti riqualificazioni, proprio in questi giorni si stanno chiudendo delle gare su asfalti e sistemazione di aree degradate», dice il sindaco Fabio Zacchi.«La nostra proposta di trovare una soluzione più ragionevole e meno onerosa si è scontrata con l'ennesimo atteggiamento di totale chiusura da parte di Zacchi - controbatte Francesco Cevolani di "Poggio c'è" - purtroppo questa scelta avrà per anni pesanti riflessi negativi sulle finanze del Comune e quindi sulla possibilità di nuovi investimenti sullo sport, sui servizi e sul decoro del paese». --Giorgio Pinotti © RIPRODUZIONE RISERVATA