scarica l'app
MENU
Chiudi
06/12/2019

Nuovo campus fondi trovati A primavera via ai lavori

Eco di Bergamo - calvin kloppenburg

Mapello Il Comune: sbloccati gli ultimi 850 mila euro. E alle medie il cantiere prosegue: pronte nel 2022
Il quadro delle risorse necessarie per finanziare le nuove scuole elementari di Mapello si completa con lo sblocco di 850 mila euro prelevati dall'avanzo di amministrazione. La somma «messa da parte» dal municipio va a sommarsi al contributo di 3,5 milioni di cui il Comune ha beneficiato un anno fa, per un tesoretto totale di 4,4 milioni (si sommano 50 mila euro come oneri di urbanizzazione). Ora che tutti i fondi sono a disposizione, l'iter dei lavori è ai blocchi di partenza. L'amministrazione stima che l'affidamento dei lavori avverrà in primavera, con l'incarico che sarà assegnato dalla stazione unica appaltante della Provincia. Per finanziare la fetta di spese a carico del Comune (un quinto dei costi complessivi) era inizialmente prevista l'alienazione delle attuali scuole elementari, che, secondo il Piano di governo del territorio, possono «migrare» ad area residenziale. «Al momento è in corso una perizia per valutare il valore del plesso - precisa la sindaca Alessandra Locatelli -. Abbiamo scelto di stanziare una buona fetta dell'avanzo per dare una cifra precisa e subito disponibile, così da poter garantire tempi certi per l'apertura della gara d'appalto».

Il Comune ha anche la possibilità di accedere al «conto termico Gse», incentivi statali per interventi di efficientamento energetico, disponibili in caso di abbattimento delle attuali elementari. Ad inizio 2020 l'amministrazione valuterà se beneficiarne o se inserire le attuali elementari nel bando per la costruzione del nuovo plesso (l'azienda che si occuperà del cantiere si aggiudicherebbe anche il terreno della vecchia primaria). Nel frattempo vanno avanti i lavori per il completamento delle scuole medie. Inaugurato a luglio (attivo da settembre), il cantiere terminerà il prossimo settembre, quando partirà l'iter per l'allestimento delle aule. Lo spostamento delle lezioni nelle nuove medie è previsto per l'anno scolastico 2021/2022.

Contrario il gruppo di minoranza «Per il nostro paese», che sul cantiere delle nuove scuole medie lamenta un'evoluzione «zoppicante» dei lavori e un monitoraggio poco puntuale da parte dell'amministrazione.