scarica l'app
MENU
Chiudi
24/01/2019

Nuovi chioschi nelle aree verdi

La Gazzetta Del Mezzogiorno

SAN SEVERO SONO BEN UNDICI LE ZONE INDIVIDUATE DALL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER LA COLLOCAZIONE DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICO ESERCIZIO
Bando del Comune: in cambio bisognerà occuparsi della manutenzione urbana
l SAN SEVERO. Manutenzione e cura del verde pubblico a costo zero per le casse comunali e creazione di nuovi posti di lavoro. È questo l'obiettivo del bando pubblico emanato dal Comune per assegnare la gestione di nuovi chioschi nelle aree verdi di proprietà comunale che sarà vincolata alla manutenzione dell'area a verde annessa. L'obiettivo dell'amministrazione comunale è di dare un impulso all'economia del settore e nello stesso tempo assicurare la manutenzione delle aree verdi cittadine a tutto vantaggio delle casse comunali. Perciò a seguito di quanto deciso dalla giunta comunale gli uffici municipali preposti hanno avviato le procedure necessarie per trasformare in atti concreti l'in dirizzo politico definito dall'esecutivo. Il bando pubblico disponibile sul sito internet del Comune (www.comune.san-severo.fg.it) mette a disposizione dei richiedenti le seguenti aree: l'area verde in Largo Sanità; l'area compresa tra le vie Don Felice Canelli, Corso D'Aosta, Jannarelli e Giovanni Pascoli; l'area verde nei pressi del Liceo Classico angolo via Marconi; l'area verde di Parco Verde - Zona Castellana/Palasport; l'area verde sia in via Carmicelli angolo Via Tommaso Fiore; l'area verde compresa tra via Mameli e via D'Annunzio; quella di via Pietro Nenni angolo via Castellana; l'area verde ubicata presso Bocciodromo via Foggia; l'area in via Terranova angolo via Guido Rossa; quella sita in via Giulio Cesare - Parco Interno del Quartiere Uliveto e l'area della zona Pip, tra via Tardio e via Cannelonga. "E un bando che riguarda il commercio cittadino - commentano gli amministratori municipali-, che potrà migliorare sensibilmente la vivibilità delle aree interessate, oltre che implementare la forza lavoro nella nostra comunità. Le aree sono dislocate sull'intero territorio urbano ed abbracciano sia i quartieri centrali che quelli periferici". Intanto la concessione del chiosco avrà durata di nove anni e potranno presentare istanza di partecipazione al bando i cittadini che abbiano compiuto 18 anni e siano in possesso della cittadinanza italiana, cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, familiari di cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione Europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, purché titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Il bando è aperto anche ai cittadini di Paesi terzi (extracomunitari) purché titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. Non potranno presentare istanza di partecipazione quanti risultino già assegnatari di chioschi realizzati a qualunque titolo e ubicati su aree pubbliche del territorio comunale e i loro famigliari. Angelo Ciavarella

Foto: Parco Immacolata a San Severo