scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
06/04/2021

Nuovi buoni spesa: in arrivo 100 mila euro per cibo e farmaci

Messaggero Veneto - Paola Beltrame

L'assessore Ganzit: «Portiamo ristoro a chi è in difficoltà» Ma molti cittadini si vergognano e non chiedono gli aiuti codroipo
Paola Beltrame / CodroipoSta per partire a Codroipo il quarto bando per i buoni spesa solidali, a sostegno di nuclei familiari in difficoltà economica anche a causa della pandemia. È un contributo statale assegnato ai Comuni in rapporto agli abitanti: per Codroipo circa 100 mila euro, da spendere in beni di prima necessità e farmaci nei 14 negozi locali convenzionati. Hanno distribuito aiuti anche gli altri Comuni del Medio Friuli, alcuni aggiungendo fondi propri, come Talmassons e Castions di Strada. Gli uffici codroipesi sono dunque al lavoro per gli ultimi dettagli del bando, «che sarà pubblicizzato oltre che sul sito del Comune anche nelle bacheche pubbliche e, se otterremo collaborazione, anche nelle chiese», informa l'assessore alle attività produttive, Graziano Ganzit. L'esponente della giunta guidata dal sindaco Fabio Marchetti riferisce: «L'anno scorso - spiega - Codroipo ha ricevuto 85 mila euro, assegnati a chi ne ha fatto richiesta, fino a esaurimento delle domande in regola per requisiti. Sono avanzati 25 mila euro, che abbiamo unito alla seconda trance ricevuta, per altri 85 mila euro, promuovendo un successivo bando con cui però sono stati assegnati solo 9 mila euro. Si è proceduto quindi ad allargare la fascia degli aventi diritto, modificando alcuni requisiti. Contiamo di portare un minimo di ristoro a chi è in difficoltà, ma un problema è anche il fatto che gli stranieri conoscono i loro diritti - riflette Ganzit - invece i friulani spesso sono "malati" di dignità e di orgoglio e non osano chiedere. Cerchiamo quindi la collaborazione di chi può, in riservatezza, segnalarci le situazioni di povertà, per poter raggiungere anche queste persone». Varie le situazioni nel Medio Friuli. A Bertiolo, come spiega la sindaca, Eleonora Viscardis, dei 14 mila euro di fondi ricevuti ne sono stati assegnati circa 11 mila in un unico bando a 20 nuclei familiari, il resto è stato devoluto alla Collaborazione pastorale di Codroipo, che provvederà allo stesso scopo. A Talmassons il collega Fabrizio Pitton ha varato un nuovo bando per 30 mila euro, disponibili da aprile. «Già assegnati tutti i contributi ricevuti - riferisce Ivan Petrucco, sindaco di Castions di Strada -, ai quali abbiamo aggiunto 30 mila euro dal bilancio, spendibili questi anche per legna e pellet. Abbiamo invece mandato indietro alcuni scontrini di alcolici». A Mortegliano hanno ottenuto aiuti 14 famiglie per quasi 6 mila euro su 28 mila assegnati, il resto sarà devoluto alla Caritas o al Banco alimentare. A Varmo di circa 19 mila euro ne sono stati distribuiti 5.600, parte perciò un nuovo bando. --© RIPRODUZIONE RISERVATA