MENU
Chiudi
22/09/2018

Nuovi asfalti per un milione ok agli appalti dopo sei mesi

Corriere Adriatico

LE MANUTENZIONI
ANCONA Sei mesi per uscire dalla giungla burocratica e aggiudicare lavori da un milione approvati a marzo con tanto di richiesta di due distinti mutui per sistemare l'asfalto della Flaminia e delle vie Maratta, Marsala, Palestro, Brecce Bianche, Bramante, Delle Grazie e Novelli. Due lotti su tre per i nuovi asfalti sono arrivati all'aggiudicazione definitiva e (salvo ulteriori sorprese anche meteo) le fresatrici potranno entrare in azione.
In corsa
Al palo resta, dopo l'inciampo della mail che ha svelato i nomi delle ditte in corsa, il lotto 3, ovvero quello dedicato alla manutenzione delle vie Nenni, Trionfi, Palombare, Metauro, Tenna, Zuccari, Bersaglieri d'Italia per altri 400mila euro. Così come continua l'iter burocratico per i cantieri nelle vie Saline, Ghettarello, Poggio, Antinori, Filzi, S. Margherita inserite in un unico appalto da 344mila euro (fondi comunali) e la manutenzione di via Grotte dove è stato previsto un lifting da 184mila euro. Cantieri destinati ad essere aperti il prossimo anno salvo improvvise accelerazioni.
Il via libera
Lo start per i due lavori da mezzo milione ciascuno è arrivato con due determine firmate a pochi giorni di distanza. Dall'aggiudicazione definitiva alla stipula del contratto devono passare per legge 35 giorni, ma il Comune procederà (forse già la prossima settimana) alla consegna dei lavori con riserva per ragioni d'urgenza. Da contratto i lavori dovranno essere terminati entro novanta giorni. Un cammino parallelo per i due lotti avviato a marzo quando la giunta ha approvato il progetto definitivo per ciascun lotto. Poi ad allungare i tempi ci hanno pensato burocrazia e ferie: un mix micidiale che ha fatto slittare lavori che, nei pronostici iniziali, erano previsti per maggio-giugno. Per l'aggiudicazione definitiva degli appalti (e degli eventuali subappalti indicati dalla ditta vincitrice) agli uffici comunali devono pervenire i documenti dai vari enti indicati dal nuovo codice degli appalti: certificazioni antimafia, posizioni Inps e Inail, Durc e altri, senza i quali il Comune non può completare l'iter burocratico. Nuovi asfalti invocati da mesi dagli automobilisti, sopratutto per quel che riguarda la Flaminia ridotta a gruviera in più punti. Gli interventi sulla Statale saranno suddivisi in due tranche. Servirà mezzo milione per riasfaltare il tratto fra piazza Rosselli e il bypass della Palombella (primo lotto). Il segmento da Palombina Nuova a Torrette, invece, è stato inserito nel secondo lotto con altre vie. Resta fuori il tratto fra la Palombella e l'incrocio con via Conca che le nevicate di febbraio hanno ridotto in pessimo stato. Un'eventuale sistemazione potrebbe essere finanziata con eventuali risparmi derivanti dai ribassi d'asta.
Via Monteferro
Da lunedì e fino al 26 settembre verranno effettuati i lavori di bonifica in via Monteferro, l'arteria che collega la provinciale per Sappanico e Casine di Paterno. Il cantiere interessa un tratto di 150 metri che verrà chiuso parzialmente durante l'esecuzione dei lavori. Chi abita dalla parte di Sappanico è libero di andare ad Ancona e zona sud, che abita oltre il tratto interessato deve necessariamente per tre giorni scendere lungo via Monteferro fino a Casine di Paterno e scegliere o la strada che Provinciale che porta a Torrette oppure a sinistra risalendo per la strada di Gallignano che riporta a Sappanico e Ancona sud. I percorsi alternativi che verranno segnalati da apposta segnaletica.
Massimiliano Petrilli
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore