scarica l'app
MENU
Chiudi
08/08/2019

Nuove tombe, si candidano in 197: si va a estrazione

Il Gazzettino

COLLE UMBERTO
Ben 197 ditte si candidano per realizzare le nuove tombe del cimitero di San Martino, ma solo dieci di loro potranno ora formalizzare l'offerta economica al Comune. Una partecipazione senza precedenti quella che ha registrato il Comune di Colle Umberto che, il primo aprile scorso, aveva pubblicato l'avviso per ricevere le manifestazioni di interesse da parte delle ditte interessate a realizzare la nuova ala del camposanto della frazione. E come da regolamento, essendo state protocollate entro i termini ben 197 domande, il Comune ha provveduto a sorteggiare dieci ditte, ora invitate a presentare le loro offerte.
Il sorteggio è avvenuto in un modo semplice: sono stati realizzati, numerati e timbrati 197 biglietti, che sono stati posti in un contenitore, quindi la commissione ha provveduto ad estrarne 10. E i nomi delle ditte sorteggiate rimarranno segreti fino a che la gara d'appalto non si sarà chiusa.
«Ammetto che una simile partecipazione era attesa, tanto che si sono candidate ditte dal nord al sud Italia afferma il sindaco Sebastiano Coletti e questo perché le norme, ora cambiate, lo hanno permesso con, però, una conseguente perdita di tempo da parte degli uffici che hanno dovuto verificare i requisiti di tutte le 197 ditte. Entro fine anno, dopo aver indetto la gara d'appalto, ci sarà l'aggiudicazione dei lavori per circa 400mila euro, quindi il crono-programma prevede di ultimare le nuove tombe in 150 giorni, dunque per l'estate 2020». Le nuove tombe saranno realizzate all'interno del perimetro esistente del camposanto, speculari rispetto alla parte già edificata, andando così a coprire quella porzione rimasta verde. «Saranno realizzate 12 tombe da sei posti, 9 con due posti, 74 loculi e 72 ossari, andando così a rispondere alle necessità, visto che ora il cimitero è saturo prosegue il sindaco - Il bando di prevendita delle tombe e dei loculi è già aperto e alcune concessioni sono già state assegnate». Il Comune coprirà questi lavori con fondi propri. Nei giorni scorsi si sono intanto completati i lavori di messa in sicurezza dei vialetti interni per una spesa di 30mila euro.
Cla.Bo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA