scarica l'app
MENU
Chiudi
04/01/2019

Nuove luci a led in arrivo per 326 lampioni in 42 strade comunali

Giornale di Treviglio

GHISALBA L ' intervento da 320mila euro sarà finanziato con parte dei proventi per la vendita del terreno su cui sorgerà una Rsa
GHISALBA (rcv) Continua la riqualificazione dell' illuminazione pubblica a led. Oltre alla sostituzione di 326 corpi illuminanti con nuove armature ad elevate prestazioni illuminotecniche ad alto risparmio energetico a led verrà effettuata la riverniciatura dei loro pali di sostegno, il rifacimento delle giunzioni elettriche di derivazione dalle linee di alimentazione dorsali e la reinstallazione di una linea dorsale fatta recentemente oggetto di furto. «L 'opera - ha detto il sindaco Antonio Pezzoli - interesserà ben 42 strade comunali, avrà un costo complessivo di 320mila euro, e sarà finanziata con parte dei proventi ottenuti dalla vendita, ad una nota società operativa nel settore assistenza agli anziani, dell'area comunale destinata alla costruzione di una Rsa da 120 posti letto, dei quali 25 riservati, con tariffe agevolate, ai ghisalbesi. Intervento che la società ritiene di poter realizzare entro l'anno 2019. La gara per l' affidamento dei lavori dell'illuminazione sarà esperita dalla Provincia di Bergamo. Il progetto è l'organico proseguo del primo lotto di adeguamento dell'impianto portato a termine nel 2016 per un eguale numero di punti luce. Nel loro complesso i due interventi comporteranno un abbattimento dei costi non inferiore del 30%, stimabili in 25mila euro all'anno. La nostra Amministrazione ha così dato concreta attuazione alle previsioni del proprio programma che prevedeva un abbattimento delle spese correnti, al fine di consentire il contenimento delle imposte locali che si riuscirà a garantire, grazie anche alla sostanziale riduzione delle indennità di carica che il sindaco e la Giunta si sono applicati, all'indomani dell' insediamento. L ' intervento darà il contributo al miglioramento ambientale, un altro obiettivo del programma, determinando il minor consumo di energia, la riduzione di dispersione in atmosfera di circa 60 tonnellate all'anno di anidride carbonica». Anche in questo caso non manca una frecciatina al gruppo «Continuità e Rinnovamento». «Anche per questa opera la maggioranza si attende l'illuminato, è il caso di dirlo, intervento del consigliere Gianluigi Conti - ha chiuso il sindaco, immaginando già una possibile critica - volto a considerare uno spreco le spese tecniche relative alla stessa ben potendo, a suo ridire e con buona pace della normativa sui pubblici appalti, essere affidate con minor spesa ad un qualsiasi disoccupato trattandosi solo di semplice numerazione di punti luce da sostituire».