scarica l'app
MENU
Chiudi
22/07/2020

Nuova stazione a Sesto Manca solo chi la costruirà

QN - Il Giorno

SESTO SAN GIOVANNI di Laura Lana In ritardo di almeno un anno, Milanosesto ha aperto alle manifestazioni di interesse per l'affidamento dell'appalto con cui saranno eseguiti i lavori di realizzazione della nuova stazione ferroviaria a scavalco e la riqualificazione di piazza Primo Maggio. Già la scorsa estate la proprietà delle aree Falck avrebbe dovuto bandire la gara per la stazione a ponte, disegnata da Renzo Piano. Una procedura rimandata poi a questo gennaio, dopo mesi per valutare nuove soluzioni, e stoppata ancora una volta. Come già annunciato a maggio, si torna indietro anche sulla soluzione risparmia-tempo che era stata trovata: Milanosesto non andrà in deroga al codice degli appalti, realizzando direttamente l'opera di interesse pubblico, ma cercherà un soggetto specializzato con una procedura ristretta in modalità telematica. L'obiettivo, infatti, è quello di arrivare a 8 proposte da parte di imprese o raggruppamenti che abbiano già esperienza nel settore. Ad esempio, il concorrente deve certificare di aver eseguito opere «negli ultimi 10 anni che siano strettamente interferenti con l'esercizio ferroviario e/o gli impianti ferroviari e di importo unitario non inferiore al 30% dell'importo complessivo dei lavori e, quindi, a 4.402.141,09 euro», come si legge nel bando. Valore dell'appalto, Iva esclusa, 14.673.803,63 euro, l'offerta tecnica peserà 70 punti su 100 e quella economica 30. La ricezione delle proposte scade il 3 agosto. Tra l'analisi dei requisiti dei concorrenti, dei progetti, delle offerte, i tempi tecnici per eventuali ricorsi, l'aggiudicazione e infine la consegna materiale dell'area di cantiere al vincitore dell'appalto, si stima che l'iter burocratico termini ad aprile per iniziare i lavori a maggio. «È un passo verso il futuro - commenta l'assessore all'Urbanistica Antonio Lamiranda -. Un'opera pubblica di ricucitura di una città, da sempre divisa dalla ferrovia, che andrà a creare due grandi piazze moderne ed efficienti». La prima è quella esistente, compresa nell'appalto, che sarà riqualificata come i residenti attendono ormai da decenni. L'altra, quella al di là del cantiere del 2021, sarà creata con le prime edificazioni del nuovo isolato ex Falck tra torri, boulevard pedonale e il primo pezzo del grande parco urbano. «Quanto alla nuova stazione ferroviaria a scavalco - si legge nell'avviso - i lavori consistono nella costruzione di un ponte pedonale e coperto, costituito da un sistema strutturale in acciaio poggiante a terra su 8 pile e passante sopra la linea ferroviaria esistente, che mette in comunicazione i due lati di Sesto. Sul ponte a scavalco si prevedono inoltre gli arrivi dei sistemi di scale fisse e mobili di risalita e degli ascensori che distribuiscono alle banchine sottostanti». Piazza Primo Maggio diventerà «pavimentata, totalmente permeabile, attraversata dalla pista ciclabile con previsione di inserimento di alberi». I lavori dureranno poco più di 2 anni. © RIPRODUZIONE RISERVATA