scarica l'app
MENU
Chiudi
29/08/2020

Nuova scuola, lavori assegnati per 10 milioni

Il Gazzettino

In via Aosta nasce un edificio moderno Partenza a fine anno
SCORZE'
La Barzon Costruzioni Generali nota impresa di costruzioni a Padova che lavora nel campo del settore edile, urbanistico e monumentale-vincolato si è aggiudicata l'appalto del primo stralcio della nuova scuola elementare di Scorzè che sorgerà in via Aosta. Il bando era stato indetto dalla stazione unica appaltante della Città metropolitana con termine ultimo delle presentazioni delle offerte il 29 luglio scorso. Riscontrata la regolarità della presentazione dei documenti da parte dell'impresa costruzioni di Padova il bando, che stabiliva la base d'asta di circa 4 milioni e 200 mila euro Iva esclusa, è stato aggiudicato con uno sconto del 14,8%. Una volta firmato il contratto ci saranno 45 giorni di tempo per allestire il cantiere e iniziare i lavori che presumibilmente potrebbero iniziare entro la fine dell'anno corrente. Accanto alla Barzon Costruzioni Generali sono stati aggiudicati anche i lavori di installazione di impianti elettrici, fotovoltaici e domotici all' Esa Sistemi sempre di Padova e i lavori per facciate interattive con materiali capaci di garantire l'isolamento e il risparmio energetico nelle applicazioni di riscaldamento e di raffreddamento, alla Bluesteel di Colle Umberto (Tv).
Gli appalti riguardano la prima fase dei lavori per cui è stata indetta la gara. Il progetto prevede la costruzione di venti classi, i laboratori e la mensa che potranno ospitare 4 sezioni, vale a dire 20 classi in aule dimensionate per oltre 26 alunni per un totale fino a 450 allievi. L'edificio va a sostituire l'attuale scuola primaria G. Marconi di via Martiri della Libertà, proprio dietro il municipio , che verrà smantellata e che ora è frequentata da circa 430 alunni. Anch'essa è dotata di una ventina di aule ma costruita agli inizi degli anni '60 e che ora richiederebbe costosi interventi di manutenzione straordinaria e di messa in sicurezza. L'importo complessivo è di 9.490.000 euro di cui è previsto il finanziamento statale di 4.860.000. Seguirà poi la seconda fase con la costruzione della palestra e dell'auditorium. L'edificio scolastico, una sorta di blocco a elle, verrà eretto non lontano dal terminal degli autobus e della biblioteca comunale e si estenderà su una superficie da circa 18 mila metri quadrati. Il progetto è stato redatto dallo studio di architettura e ingegneria Cazzin-Mognato-Niero di Scorzè.
Renzo Favaretto
© RIPRODUZIONE RISERVATA