scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/11/2020

Nuova palestra, gara da 7,6 milioni

Il Giornale di Vicenza

LA GRANDE OPERA. La struttura di via San Gaetano sarà finanziata con un mutuo acceso con il credito sportivo. Ma prima i lavori al Corradini
Scatta il bando europeo per l'impianto sportivo Sarà a servizio delle associazioni e degli studenti Zorzan: «Appalto entro la prima metà del 2021»
Una gara europea del valore di 7 milioni e 600 mila euro per la nuova palestra comunale di Thiene. Con la pubblicazione nei prossimi giorni del bando per l'assegnazione dei lavori, il Comune prosegue nell'iter di realizzazione del palazzetto di via San Gaetano con il duplice obiettivo di dare risposta alle esigenze degli istituti superiori durante l'orario scolastico e delle associazioni sportive thienesi il pomeriggio e la sera.La carenza in città di impianti sportivi, a fronte di un sempre maggior desiderio di praticare attività fisica, ha costretto in questi anni le scuole ad "inventarsi" alternative più o meno creative all'ora di ginnastica - dai corsi di tennis e nuoto, passando per il ping pong in aula e il pattinaggio sulla pista di ghiaccio di Villa Fabris - mentre alcune associazioni sono dovute migrare nei paesi limitrofi per riuscire a rispettare il calendario degli allenamenti.Una criticità che il Comune ha deciso di risolvere attraverso la costruzione di un nuovo palazzetto nella zona della cittadella degli studi: il progetto esecutivo, approvato proprio in questi giorni e che ha ottenuto l'approvazione del Coni, prevede la realizzazione di una doppia palestra affiancata e un'altra più piccola al primo piano, una zona bar, un'area di sosta esterna da 35 stalli sul fronte di via San Gaetano e, nell'interrato, altri 93 posti auto a servizio non solo del palazzetto ma anche delle vicine scuole superiori. Si tratta di un intervento notevole sia dal punto di vista tecnico che da quello economico: per far fronte alla spesa - l'opera ha un costo complessivo di 7 milioni 600 mila euro, di cui 400 mila euro per la progettazione già finanziati con fondi propri - il Comune ha deciso di accendere un mutuo presso l'Istituto per il credito sportivo, chiedendo un finanziamento a tasso zero fino a 4 milioni di euro, e poi, per la parte restante, a tasso agevolato risparmiando così circa 25 mila euro l'anno sugli interessi. Il progetto ha subito delle modifiche che hanno fatto lievitare i costi rispetto ai 4 milioni di euro iniziali. «L'iter è stato lungo ma finalmente siamo arrivati all'apertura del bando di gara europeo (il valore elevato dell'opera ha determinato il ricorso alla normativa europea in materia di appalti pubblici, ndr) - spiega Andrea Zorzan, assessore ai lavori pubblici - pertanto nella prima metà del 2021 saremo in grado di individuare la ditta che andrà a realizzare l'intervento. La speranza in questi casi è che non ci siano ricorsi da parte di qualche partecipante, altrimenti tutta la procedura potrebbe subire dei ritardi; come sempre, l'attenzione da parte del Comune sarà massima affinché l'affidamento del cantiere possa avvenire nel più breve tempo possibile». In ogni caso, per poter avviare i lavori di costruzione della nuova palestra il Comune dovrà attendere la conclusione del terzo stralcio del liceo Corradini dato che il cantiere scolastico ha di fatto eliminato il parcheggio interno, riversando decine di auto e motorini lungo le vie di accesso alla cittadella degli studi e nel terreno comunale dove sorgerà il palazzetto. © RIPRODUZIONE RISERVATA