scarica l'app
MENU
Chiudi
07/04/2020

«Nuova palestra di Castrocaro, rispetteremo i tempi. Obiettivo: cantiere a settembre»

QN - Il Resto del Carlino

CASTROCARO L'emergenza Coronavirus non arresta i lavori per l'abbattimento e la ricostruzione della palestra della scuola media di Castrocaro Terme e Terra del Sole. Da troppo tempo, infatti, le società sportive e soprattutto gli alunni, orfani della struttura, sono costretti a emigrare per le ore di educazione fisica e per le attività di fitness. A rassicurare atleti e cittadini è stata la fascia tricolore Marianna Tonellato, che ha confermato la volontà di rispettare la tempistica pianificata per l'avvio e la consegna dei lavori, nonostante la pandemia in corso. «I tecnici stanno continuando a lavorare in videoconferenza - ha spiegato nei giorni scorsi il sindaco -. Martedì è stata portata a termine la verifica del progetto e ora sarà la Giunta a riunirsi, sempre via Skype, per la validazione definitiva. Contestualmente anche l'ufficio tecnico e l'ufficio finanziario del Comune stanno lavorando per l'accensione del mutuo e l'auspicio è che la banca lo possa concedere in tempi brevi». L'opera avrà un costo complessivo di 2.060.000 euro, che saranno 'coperti' grazie al contributo di 500.000 euro concesso dalla Regione nell'ambito del bando per gli impianti sportivi e ai 1.157.000 euro erogati dalla Provincia nell'ambito del bando a sostegno dell'edilizia scolastica 2018: importi cumulabili alla luce dell'aumentato costo complessivo dell'opera. La somma rimanente verrà pagata grazie al mutuo. «Procede anche la preparazione della gara d'appalto, seguita dalla centrale unica di committenza dell'Unione, che gestisce le gare d'appalto, soprattutto quelle di importi particolarmente onerosi. La speranza è di riuscire ad avviare la procedura di gara a maggio o giugno, per aprire il cantiere a settembre». Il sindaco Tonellato ha ribadito come la palestra costituisca la priorità del piano triennale dei lavori pubblici. Dichiarato inagibile nell'agosto 2017 per il mancato rispetto della normativa antisismica, l'impianto sportivo dovrebbe essere inaugurato a inizio 2022. Proseguono, infine, anche le procedure per il bando relativo alle aree degradate per il restauro della porta romana e delle mura medicee di Terra del Sole. Francesca Miccoli © RIPRODUZIONE RISERVATA