scarica l'app
MENU
Chiudi
29/09/2020

Nuova fognatura, cantiere da 3 milioni

Il Giornale di Vicenza

TORRI DI QUARTESOLO. Il maxi intervento di Viacqua riguarda la posa di una nuova rete per smaltire le acque nere, con inizio verso la fine dell'anno
Guzzo: «Migliorerà la gestione dei reflui in caso di maltempo» Il sindaco: «Inevitabili i disagi Ne beneficerà l'intero Comune»
Un maxi cantiere per la separazione della rete fognaria, che interesserà il territorio di Marola, frazione di Torri di Quartesolo, per ben due anni. È un consistente investimento da tre milioni di euro quello che Viacqua ha programmato nella frazione quartesolana, il cui inizio dei lavori è previsto verso la fine del 2020, una volta completata la procedura della gara d'appalto. Il cantiere riguarderà la posa di una nuova rete per lo smaltimento delle acque nere, mentre il sistema esistente verrà convertito per il solo deflusso delle acque meteoriche. Questo permetterà una migliore gestione dei reflui che oggi, in particolar modo in occasione di eventi piovosi molto abbondanti, come quello che ha interessato Torri la scorsa settimana, portano all'attivazione anomala dei sistemi di sfioramento. L'area di Marola è tutt'ora l'unica sulla parte sinistra del fiume Tesina a non avere ancora la separazione delle reti fognarie. In parallelo, il cantiere permetterà di intervenire anche su quattro chilometri di condotte di acquedotto che negli anni sono state oggetto di numerose rotture e conseguenti perdite.L'opera complessiva è stata suddivisa in due stralci: nel primo e più corposo, in fase di gara d'appalto, è stato aggiunto anche un intervento di manutenzione straordinaria sulla rete del gas, per ottimizzare le fasi di cantiere e ridurre i disagi. Nel secondo stralcio, invece, sono state inserite alcune opere complementari su fognatura e acquedotto che Viacqua realizzerà lungo alcune vie laterali private per un investimento di 225 mila euro. I lavori sono in corso di progettazione e potranno prendere corpo nel 2021. «Questo intervento porterà benefici a circa 1.500 abitanti - spiega Angelo Guzzo, presidente di Viacqua - ma consentirà, una volta ultimato, anche una migliore qualità dei reflui conferiti nel depuratore di Grisignano, oltre ad una gestione più efficace di eventuali grandi afflussi di acqua in seguito agli abbondanti eventi meteorologici che ormai anche il nostro territorio è costretto ad affrontare».Parole di soddisfazione da parte di Diego Marchioro, sindaco di Torri di Quartesolo: «Accogliamo con favore l'intervento - ha dichiarato il primo cittadino -, importante sotto il profilo dell'investimento sul territorio. Le infrastrutture su cui si andrà ad intervenire sono ormai datate e richiedono le opportune manutenzioni, così come si sta facendo in centro. L'intervento consentirà inoltre il completamento della separazione tra acque nere e acque meteoriche». I lavori del cantiere interesseranno alcune delle vie principali di Marola, come viale della Vittoria e parte del quartiere Bressan. «Si tratta di un cantiere che inevitabilmente causerà alcuni disagi, ma chiediamo alla cittadinanza di avere pazienza poiché a beneficiarne, in termini di infrastrutture sarà l'intero comune. Sarà data la più ampia informazione preventiva alla cittadinanza». © RIPRODUZIONE RISERVATA