scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
20/03/2021

Nuova ditta per i lavori nell’area dell’ex caserma Minervio

Corriere dell'Umbria

L'azienda vincitrice dell'appalto ha concesso in affitto il ramo che si occupa della ristrutturazione ed è stato necessario il subentro
SPOLETO K Cambia la ditta del maxi cantiere da quasi 1,5 milioni per la riparazione e il miglioramento sismico del monastero della Stella nell'area dell'ex caserma Minervio. Sì, perché l'azienda calabrese Dsc srl vincitrice nel dicembre 2019 dell'appalto comunale ha concesso in affitto alla Re appalti e servizi di Roma srl, "il ramo di azienda relativo alla realizzazione di opere pubbliche e private riguardanti la costruzione, manutenzione e ristrutturazione". Il contratto è stato registrato a Cosenza alla metà del gennaio scorso e poi notificato al Comune che ha avviato l'iter di verifica sui requisiti della società subentrante, concludendo positivamente la pratica di subentro. Da disciplinare di gara i lavori per il recupero del monastero della Stella avrebbero dovuto concludersi nel luglio del 2021, ma a seguito del Covid-19 la ditta aggiudicataria aveva chiesto la sospensione dei lavori durante il lockdown, con il verbale di ripresa formale dei lavori siglato nel giugno scorso. Il cronoprogramma è dunque slittato di almeno tre mesi, ma è verosimilme che i tempi per la riparazione e il miglioramento sismico dello stabile Interventi Il cronoprogramma ha già subito uno slittamento causa lockdown fatiscente visibile da piazza Garibaldi si protraggano ben oltre il 2021 anche a causa dell'affitto del ramo di azienda. C.F.

Foto: L'area La zona della ex caserma Minervio interessata dagli interventi