scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
17/06/2021

Nuova ‘cordata’ per il trasporto scolastico

QN - La Nazione

CITTA' DI CASTELLO I comuni di Città di Castello e San Giustino gestiranno insieme l'appalto del servizio di trasporto scolastico. E' quanto ha deliberato il consiglio comunale tifernate, approvando lo schema di accordo di programma per la gestione della procedura di gara in forma aggregata in base ai nuovi indirizzi riguardanti il modello organizzativo nel rispetto delle disposizioni relative all'emergenza da Covid. Con 12 voti favorevoli (Pd, Psi, Democratici per Città di Castello, Italia Viva, La Sinistra) e otto astensioni (Castello Cambia, Tiferno Insieme, Unione Civica Tiferno, Marcello Rigucci del Gruppo Misto, Fratelli d'Italia), la massima assise cittadina ha dato mandato agli uffici comunali competenti di avviare le procedure della nuova gara d'appalto, che prevedrà un affidamento del servizio per cinque anni scolastici tramite procedura aperta a rilevanza comunitaria. Nel corso del consiglio a introdurre l'argomento è stato l'assessore alle politiche scolastiche Rossella Cestini, che ha ripercorso le tappe della vicenda dell'affidamento del servizio a partire dal 2018, passata attraverso un accordo di programma tra Città di Castello, San Giustino e Citerna; una prima gara andata deserta e una seconda che non ha portato all'aggiudicazione per motivi diversi a nessuna delle due aziende partecipanti quindi il ricorso delle ditte escluse dall'affidamento del servizio al Tar, che ha dato ragione alle amministrazioni comunali coinvolte. «E' stato dunque redatto un nuovo accordo di programma a seguito del recesso del comune di Citerna, che ha fatto valutazioni diverse sulla specificità del proprio territorio, scegliendo di prevedere una durata dell'appalto di cinque anni, laddove nella precedente avevamo pensato a tre anni per l'intenzione della Regione all'epoca di bandire una gara unica»: ha spiegato Cestini. La nuova gara punterà all'ottimizzazione, alla razionalizzazione e al monitoraggio in tempo reale delle condizioni del servizio, alla garanzia della sicurezza degli utenti e alla sostenibilità ambientale, introducendo anche l'accompagnamento dei bambini alla scuola materna alla scadenza della gestione da parte dell'Auser. In questo nuovo progetto sono state recepite alcune indicazioni venute dai lavori della commissione consiliare Servizi e Partecipazioni. Non c'è ancora il prezzo a chilometro e la nuova gara verrà impostata in modo diverso, ma la garanzia di un ottimo servizio per le famiglie è stata assicurata dall'assessore.