scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
14/09/2021

Novità nei due cimiteri costi equiparati e più loculi

La Nuova Sardegna - di Gavino Masia

Sono previste variazioni nel bando comunale sui servizi a Balai e Ponte Pizzinnu Il sindaco: «L'obiettivo della giunta è quello di abbattere le tariffe per gli utenti»
di Gavino Masiaw PORTO TORRESNel prossimo bando pubblico sui servizi cimiteriali saranno equiparate le tariffe dei cimiteri di Balai e Ponte Pizzinnu, con una riduzione di quelle attuali, mentre ci sarà un aumento dei costi per il solo rinnovo delle concessioni. Sono le principali novità della procedura di partenariato pubblico-privato che il Comune di Porto Torres intende mettere a bando nei prossimi mesi per affidare i due cimiteri sotto un'unica gestione. Dopo la proroga tecnica di dieci mesi deliberata dall'amministrazione comunale alla società Italstudi, documentata nei giorni scorsi dalla Nuova, l'obiettivo della giunta Mulas è dunque quella di abbattere i costi per gli utenti così come richiesto a gran voce dalle famiglie che devono affrontare spese ingenti per poter tumulare i propri cari. Nel nuovo bando è prevista anche la razionalizzazione degli spazi con la costruzione di nuovi posti a Ponte Pizzinnu e un piano delle estumulazioni a Balai e l'affidamento al nuovo gestore anche delle manutenzioni straordinarie delle due strutture. Rispetto al passato, quindi, in capo all'amministrazione comunale rimarrà solo le definizione delle pratiche di Stato civile legale al decesso di un cittadino. Il resto sarà tutto preso in carico dalla società che prenderà in gestione i due cimiteri. Nei mesi scorsi il Comune ha ricevuto e discusso una proposta di partenariato pubblico-privato, ma la versione definitiva del Piano sarà quella messa a bando quando scadrà l'ennesima proroga tecnica della Italstudi. «Dal nostro insediamento stiamo lavorando per avere un servizio cimiteriale moderno e degno di questo nome - dicono gli assessori al Bilancio Alessandro Carta e ai Servizi cimiteriali Daniele Amato - e per questo motivo abbiamo chiesto al proponente di rivedere il primo Piano di partenariato presentato, proprio per andare incontro alle esigenze raccolte durante la campagna elettorale. L'iter di questo genere di pratiche è complesso e non breve - aggiungono - ma siamo certi che nei prossimi mesi si potrà definire il nuovo sistema di gestione e risolvere complessivamente il tema dei costi per gli utenti e quello della disponibilità di posti». In questa chiave, negli scorsi mesi è passato in commissione consiliare lo studio particolareggiato del cimitero Comunale di via Balai. Un intervento finalizzato alla predisposizione del Piano regolatore cimiteriale che poi dovrà essere approvato e che individua alcuni interventi possibili: l'eliminazione delle barriere architettoniche in tutto il cimitero, anche individuando una soluzione per consentire un accesso tra il terzo e il quinto riquadro, la riqualificazione dei servizi igienici, la ridefinizione di spazi verdi e pavimentazione e la predisposizione di un impianto di raccolta delle acque meteoriche. Questo studio servirà anche ai fini dell'approvazione del Piano di gestione dei cimiteri. Anche se l'auspicio dei cittadini è di trovare nel bando un costo più basso dei loculi rispetto a quelli attuali.