scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
28/05/2021

Notte visibile L’artigianato darà spettacolo alla Sala Eden

Il Tirreno

Inedita mostra mercato: si cercano 10 maestri Aperto il bando per esporre il 25 settembre LA NOVITÀ
GROSSETO. Una mostra-mercato di artigianato artistico alla Sala Eden: l'appuntamento è sabato 25 settembre dalle 17 a mezzanotte, per la Notte visibile della cultura 2021, evento clou di "Città visibile", storica rassegna organizzata dal Polo culturale Le Clarisse con il suo direttore, Mauro Papa. L'annuncio ora, perché gli espositori saranno selezionati tra chi presenterà la propria candidatura a un bando aperto fino a sabato 26 giugno. Il progetto è organizzato in collaborazione tra Fondazione Grosseto Cultura con il Polo culturale Le Clarisse, Comune di Grosseto, Artex, Cna e Confartigianato, e con la cooperativa Uscita di Sicurezza, gestore della sala Eden. Il bando, con i requisiti e la domanda di partecipazione, è disponibile sui siti web dei soggetti organizzatori che ne daranno diffusione anche tramite i propri canali social e interni. «Il bando - dice Giovanni Tombari, presidente di Fondazione Grosseto Cultura - punta a far conoscere l'artigianato artistico come risorsa culturale e turistica del territorio, creando una rete di relazioni tra le varie realtà produttive. Agli itinerari di tipo storico e architettonico, infatti, si possono affiancare quelli legati all'artigianato». «L'obiettivo - spiega Francesca Perillo, storica dell'arte e curatrice del progetto - è individuare professionisti qualificati come artigiani, artisti e appassionati di tecniche creative che possano portare un valore aggiunto alla manifestazione per promuovere e valorizzare le attività del settore. Il bando è rivolto ad aziende e soggetti in possesso di partita Iva, ma potranno essere valutate anche le candidature di soggetti non iscritti all'Albo delle imprese artigiane, purché con una produzione strettamente artigianale e non seriale. Nel dettaglio, saranno ammesse all'esposizione le lavorazioni artistiche dei metalli e del legno, la produzione di gioielli, l'oreficeria, la lavorazione della ceramica e del vetro, la lavorazione tessile, la moda, le decorazioni, l'orologeria, la realizzazione di strumenti musicali, di arredo e complementi d'arredo, la lavorazione della pelle e del cuoio. I posti a disposizione sono 10 e i candidati ammessi saranno selezionati da una commissione di esperti nominata da Fondazione Grosseto Cultura, Artex, Cna e Confartigianato, in base alla qualità artistica dei prodotti e all'originalità dell'allestimento proposto. Gli artigiani selezionati avranno una postazione dedicata e potranno vendere le opere esposte. Partecipare è gratuito; la domanda e gli allegati richiesti dovranno pervenire all'indirizzo email bandoeden@gmail.com entro la mezzanotte del 26 giugno. L'esito della selezione sarà comunicato entro il 9 luglio». Il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vicesindaco Luca Agresti accolgono «con grande piacere» la scelta della Sala Eden, luogo da sempre «vissuto come uno spazio d'incontro per i grossetani». Mentre l'assessore alle attività produttive Riccardo Ginanneschi sottolinea come questa mostra «si inserisce perfettamente nel percorso che abbiamo intrapreso con le associazioni di categoria, firmando di recente la Carta internazionale dell'artigianato artistico». «La selezione sarà affidata a una giuria qualificata e ad emergere sarà la qualità, da sempre nel dna di Artex e dei nostri soci», assicura Giovanni Lamioni, presidente di Artex. Mentre Anna Rita Bramerini, direttrice di Cna, e Mauro Ciani (segretario di Confartigianato) evidenziano con orgoglio e soddisfazione il giusto risalto che questa vetrina fornirà al grande patrimonio di creatività e manualità degli artigiani.Chiosa "il padrone di casa": «Vogliamo che la Sala Eden - dice Luca Terrosi, presidente della cooperativa Uscita di Sicurezza - torni a essere a disposizione della città e delle sue espressioni artistiche, anche di quelle artigianali, che fanno parte del nostro patrimonio culturale e che possono essere un elemento di attrazione per i turisti». --© RIPRODUZIONE RISERVATA