scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/09/2021

Non saranno riammesse le aziende escluse dalla bonifica Metalplast

La Provincia Pavese - A.Bal.

Gambolò, bando contestato
GAMBOLÓ Saranno assegnati nei prossimi giorni i lavori di bonifica della Metalplast, ma due aziende escluse dal bando hanno scritto al Comune chiedendone l'annullamento: la Aboneco di Parona e la Inter Eco Servizi di Pomezia.Le due società ritenevano l'esclusione illegittima e hanno chiesto l'annullamento in autotutela e la conseguenza riammissione in gara, ipotizzando la richiesta di parere di precontenzioso all'Anac. «Della questione - spiega il sindaco Antonio Costantino - non me ne occupo io, dal momento che è tutto demandato ai funzionari incaricati. Quando a luglio ci è arrivata la lettera delle società, abbiamo chiesto un parere legale. Ci è stato detto che la gara è ineccepibile». Il parere legale ha dissuaso le società dal fare ricorso al Tar, perché per loro la riammissione al bando appare al quanto incerta. Secondo le società escluse dal bando (oltre alle due ve ne sono altre che non hanno scritto al Comune), l'interpretazione della commissione di gara è stata restrittiva. «Noi volevamo rimuovere il terreno contenente amianto che è un'operazione che rientrava nella definizione di "similare", richiesta nel bando, ma la commissione ha ritenuto di no - dice Mauro Sommi dell'Aboneco. - A nostro parere più società partecipano, più è vantaggioso per tutti, anche per l'ente». Il bando prevedeva la possibilità di aggiungere altri interventi a quelli necessari di bonifica (innanzitutto togliere i rifiuti dal terreno), ma la commissione non ha ritenuto quelli proposti idonei. A giorni verranno aperte le buste e sarà assegnato l'incarico di bonifica, che sarà finanziata con oltre un milione di euro dalla Regione. -- A.Bal.