scarica l'app
MENU
Chiudi
09/06/2020

Non c’è tempo per i giochetti di Palazzo

QN - Il Resto del Carlino

Politica italiana al bivio
Bruno Vespa Non vediamo purtroppo De Gasperi in giro, ma le scelte di oggi ricadranno necessariamente sulle prossime generazioni. E invece il timore è che si guardi alla campagna elettorale. Come si fa per far cadere/ non far cadere Conte? Come sostituirlo? Come mandare un uomo del Pd al Quirinale concedendo di nuovo palazzo Chigi ai Cinque Stelle? Su una colonna di giornale leggi questa roba e alla pagina successiva vedi che Angela Merkel porterà l'Iva dal 19 al 16 per cento, sei punti meno della nostra e che pompa 130 miliardi nell'economia tedesca. Il potente motore tedesco, che ha già versato da mesi i primi aiuti mentre da noi mezzo milione di lavoratori sono in attesa da marzo della cassa integrazione in deroga e gli imprenditori sono impegnati in un corpo a corpo con molte banche per avere i 25mila euro di cui era stato assicurato dal governo l'automatismo. Abbiamo da spendere una quantità sterminata di soldi e la famigerata Europa non solo ci autorizza, ma ci invita a spenderli. E noi invece di copiare le gare che consentono alle nostre imprese di consegnare all'estero in trenta mesi grandi opere miliardarie anneghiamo tra commissioni e stati generali per poter dire di aver ascoltato tutti. Quando un cuore è incurabile, se ne trapianta un altro. Se la terza modifica del codice degli appalti è macchinosa, lo si sostituisca almeno provvisoriamente con strumenti nuovi. Dove sta scritto che il miracolo del ponte di Genova non è replicabile in serie? E' inutile arrivare con la medicina a paziente morto. Noi avremo un autunno tremendo in cui bisognerà assistere milioni di persone in difficoltà. Ma guai a ripetere aiuti a pioggia. Gli investimenti veri nei settori strategici procurano lavoro vero. Ricordate? Meglio insegnare a pescare che regalare sempre pesci. AAA. Statista cercasi. © RIPRODUZIONE RISERVATA