scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
31/08/2021

Non arriva in giunta il bando per la vendita delle quote del Cit

La Stampa - GIAMPIERO CARBONE

l'assessore: "MA Lunedì sarà pronto"
Altro colpo di scena nella vicenda del salvataggio del Cit. L'altro pomeriggio si è tenuta la seduta della giunta di Novi Ligure che, come aveva annunciato l'assessore alle Partecipate, Maurizio Delfino, avrebbe dovuto avere all'ordine del giorno un punto dedicato al bando per la cessione dell'85% delle quote del Consorzio dei trasporti novese, operazione con la quale i Comuni soci cercano di salvare la società dal fallimento e i posti di lavoro. A richiedere il fallimento del Cit sono stati due consulenti nominati nel 2019 da Francesco Bonvini, amministratore unico neppure entrato in carica poiché incompatibile con il suo incarico in Rfi. I due hanno chiesto di essere pagati per le loro prestazioni e, ricevendo una risposta negativa dall'attuale amministratore, Silvio Mazzarello, si sono rivolti al tribunale. Il via libera alla pubblicazione del bando è arrivata proprio dal giudice, che ha così fermato, al momento, la procedura fallimentare, concedendo ai soci del Cit di pubblicare il bando in anticipo rispetto alla scadenza dei termini della proposta di concordato in bianco, fissata al 14 settembre. La scorsa settimana l'assessore Maurizio Delfino aveva assicurato l'«ok» della giunta per giovedì e la pubblicazione del bando per lunedì. Giovedì, però, c'è stato il colpo di scena: sul tavolo del sindaco e degli assessori gli atti riferiti al Cit non c'erano. Delfino assicura che si tratta solo di un rinvio. «I dirigenti - spiega l'assessore - non hanno presentato la delibera, dopo aver chiesto loro stessi la presa d'atto, pur essendo una competenza meramente gestionale». Emerge quindi ancora lo scontro tra l'assessore i dirigenti comunali, che per molto tempo si sono opposti alla linea della giunta sul Cit. Dalle parole di Delfino si rileva inoltre che l'approvazione degli atti spettava ai dirigenti i quali, proprio in ragione delle loro contestazioni, hanno però chiesto che sia anche la giunta a pronunciarsi. Ora che succede? «Il recepimento degli atti da parte della giunta - assicura l'assessore - sarà fatto probabilmente lunedì, lo stesso giorni in cui, assicurano i dirigenti, sarà pubblicato l'avviso di gara». Non resta quindi che attendere. -