MENU
Chiudi
18/07/2018

Niente affidamento per la spiaggia del Mama

Il Tirreno

Il contenzioso
il casoÈ stata una realtà importante della "Marina friendly". Ma per la spiaggia del "Mama Mia" oggi sembra non esserci pace. Due i bandi per l'assegnazione del tratto di arenile: entrambi vinti dalla società "Gel Staff". Nel primo caso la gara è stata annullata per una questione di firme (elettronica avanzata invece che digitale, si legge nella determina del Comune). Nel secondo, invece, la "Gel Staff" ha vinto la gara curata dalla Provincia per conto del Comune, ma dopo l'assegnazione provvisoria l'iter si è bloccato. Così, ieri, Christian Panicucci ha lanciato una petizione on line dal titolo "Versilia: il Comune dice no alla spiaggia dei gay". Immediata la replica del Comune: «Al bando ha partecipato un solo concorrente che ha dichiarato di avvalersi di una seconda società per la gestione della spiaggia. Per legge vanno richiesti ed ottenuti i Durc (Documento unico di regolarità contributiva) di entrambe. E mentre il primo è risultato positivo, il secondo è negativo, alla luce di un ammanco pari a circa 65.000 euro per contributi assistenziali e previdenziali. E la legge vieta l'affidamento in questo caso». Una nota alla quale ha risposto la società: «La Gel Staff srl (Mama Mia) ha partecipato come singola azienda e non si è avvalsa di nessun altra società. Anche tramite i nostri legali abbiamo illustrato che la richiesta del Durc della società che ci ha ceduto un ramo d'azienda non era dovuto. Forti della giurisprudenza, non comprendiamo i motivi di questo atteggiamento. E speriamo che il Comune indica una nuova gara con i termini urgentissimi (13 giorni) come prevede il nuovo codice degli appalti. Auspichiamo in una nuova gara aperta a tutti e con tutti i requisiti richiesti in precedenza». --D.F.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore