MENU
Chiudi
02/10/2018

Nettezza urbana, scade l’appalto

La Gazzetta Del Mezzogiorno

FASANO CONSIDERANDO LA DATA DELLA FINE DEL CONTRATTO, FISSATA AL 12 OTTOBRE, APPARE INEVITABILE UNA PROROGA
Incertezze determinate anche dalla particolare fase in atto sul piano contrattuale
DISAGI Denunciate anche le scarse dotazioni di sicurezza l FASANO. Appalto «ponte» per la gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani: il termine per la presentazione delle offerte scade il 12 ottobre prossimo. L'importo dell'appalto è di 11 milioni e 500mila euro circa. Il bando di gara, che è stato predisposto dalla centrale unica di committenza Monopoli-Fasano, è stato pubblicato il 7 settembre scorso. La procedura è quella che ha come criterio quello dell'of ferta economicamente più vantaggiosa. La ditta che si aggiudicherà la gara gestirà il servizio di igiene urbana nel Fasanese per i prossimi due anni. In attesa che la gara venga espletata e l'appalto aggiudicato Tradeco continuerà a gestire, in regime di proroga, il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Il contratto che lega la società di Altamura (Bari) al Comune di Fasano aveva come «naturale» scadenza il 30 giugno scorso. In attesa dello svolgimento della gara, con determina del 21 giugno scorso, il dirigente comunale, Fernando Virgilio, ha prorogato il contratto di Tradeco sino al 31 ottobre prossimo. La domanda, arrivati a questo punto, sorge spontanea: considerando che la data di scadenza del bando è fissata al 12 ottobre, riuscirà la commissione a valutare tutte le istanze e ad aggiudicare l'appalto entro il 31 ottobre? Una domanda a cui di sicuro non è facile dare risposta e che, anzi, suscita più di una perplessità e dubbi sia tra gli addetti ai lavori che tra i «normali» cittadini. Se, come tutto lascia presupporre, l'iter della gara dovesse necessitare di ulteriore tempo, una nuova proroga a Tradeco appare scontata. D'altronde, l'eventualità di una proroga al gestore è espressamente contemplata nel capitolato speciale di appalto a suo tempo sottoscritto tra Comune e gestore del servizio. L'art. 3, comma 3, del capitolato così testualmente recita: «Alla sua scadenza il contratto può essere eccezionalmente prorogato alle medesime condizioni contrattuali per un periodo di tempo necessario all'individuazione del nuovo privato contraente». Ad ogni modo, la priorità ora è rimuovere al più presto laccumulo di rifiuti in atto in città [m. mong.]

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore