MENU
Chiudi
16/07/2018

«Nessuna responsabilità» assolta dirigente dell’Ato Le2

La Gazzetta Del Mezzogiorno

TRICASE L'INCHIESTA IN MERITO ALLA GARA D'APPALTO DEL NOVEMBRE DEL 2007
Luana Greco rispondeva dell'accusa di falso ideologico
l TRICASE. Nessun responsabilità per l'allora responsabile tecnica dell'Ato Le/2 accusata di falso ideologico nel processo relativo alla gara d' appalto svolta nel novembre del 2007 per l'as segnazione del servizio di raccolta dei rifiuti negli Ambiti di raccolta ottimale. Lua na Greco , 47enne di Tricase, è stata assolta in abbreviato dal gup Vincenzo Brancato perché il fatto non sussiste così come richiesto dal pubblico ministero Valeria Farina Valaori . Secondo l'iniziale contestazione Luana Greco avrebbe falsamente attestato nei certificati di pagamento del canone mensile concordato con la ditta incaricata nella gestione del servizio di raccolta rifiuti di aver preso atto delle relazioni mensili allegate ai certificati di regolare esecuzione del contratto. Gli avvocati difensori Ric cardo Giannuzzi e Alessan dro Distante hanno smontato la tesi accusatoria con argomentazioni precise e puntuali accolte in pieno dal gup. L'inchiesta si è così ridotta ad una bolla di sapone dopo che agli inizi di maggio gli altri otto imputati stati prosciolti sempre dallo stesso giudice in sede di udienza preliminare. Alla sbarra rischiavano di finire, tra gli altri, Silvano Macculi , 50enne, di Botrugno, nelle vesti di presidente dell'Ato Le/2; il dirigente di Palazzo Carafa del settore Ambiente e direttore dell'Oga Fernando Bonocuore , 51 anni, di Lecce, nel ruolo di responsabile unico del procedimento delle gare d'appalto dell'Aro4 e dell'Aro6 dell'Ato Le/2.

Foto: L'avvocato Riccardo Giannuzzi

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore